La Biblioteca Girolamo Comi di Tricase nella rete nazionale della Fondazione Carlo e Marisa Bo. Unica della Puglia

1280

Lucugnano (Tricase) –  La Biblioteca Girolamo Comi di Lucugnano, unica in Puglia, è stata inserita nella rete Archivi letterari e biblioteche d’autore della Fondazione Carlo e Marisa Bo con sede a Urbino.

Si tratta di un importante riconoscimento considerata l’importanza della Fondazione, costituita il 3 febbraio 2000 con l’obiettivo di conservare e potenziare la biblioteca di Carlo Bo, “anche con l’aggregazione di archivi letterari e storici di particolare rilevanza, favorendo lo studio delle letterature e culture moderne e contemporanee”. Requisiti che sono stati rilevati nella Biblioteca di Girolamo Comi di Lucugnano grazie anche all’impegno della Soprintendenza archivistica di Puglia e Basilicata e, in particolare, della dottoressa Giovanna Bino del Mibac.

La Biblioteca di Comi conserva l’archivio del poeta, testimonianza del suo percorso umano, poetico e letterario, tutti i documenti che raccontano la personalità e la poetica di uno degli autori più interessanti del panorama del Novecento non solo italiano.  L’ingresso della Biblioteca nella rete di Archivi e biblioteche restituisce Comi al mondo, lo proietta  in Europa fuori dal palazzo e dalla cerchia di scrittori e intellettuali salentini tra cui aveva scelto di vivere dopo le esaltanti esperienze parigine e romane.

A 50 anni dalla sua morte, questo riconoscimento ne rinnova il ricordo e riapre la stagione degli studi su un poeta e su un intellettuale che ha segnato la storia culturale del Salento dove ha attirato le menti più illuminate (Maria Corti, Oreste Macrì, Mario Marti, Michele Pierri, Vittorio Pagano, Vincenzo Ciardo) intorno alla sua Accademia salentina e alla rivista “L’albero”.

Il contenitore Palazzo Comi di Lucugnano è proprietà della Provincia di Lecce (lo comprò nel 1960 quando il poeta attraversava un brutto periodo dal punto di vista economico)  ed è sede di una Casa Museo, di una Biblioteca Moderna (ospitata al piano terra del palazzo), della Biblioteca Storica e dell’Epistolario di Comi, di sale espositive e di una sala convegni. La gestione di Palazzo Comi è attualmente divisa tra Regione Puglia (tramite il Polo Biblio-Museale) e la Provincia di Lecce.

Le iniziative culturali sono frutto dell’impegno e della collaborazione tra laBiblioteca Comi, l’Associazione “Tina Lambrini – Casa Comi” e altre realtà associative del territorio. Palazzo Comi è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 13:30 e, nei giorni di martedì e giovedì, dalle ore 14:30 alle ore 18. Per informazioni e contatti è disponibile la pagina facebook all’indirizzo www.facebook.com/palazzocomi e l’indirizzo mail occupiamocidicultura@gmail.com