L’accoglienza è ok

1258

Casarano. È stato presentato nei giorni scorsi il report sull’attività svolta nel 2012 dal servizio di accoglienza e tutela dei diritti del Tribunale per i diritti del malato.

Si tratta di un servizio rivolto ai cittadini che accedono nel nosocomio casaranese e necessitano di informazioni ed istruzioni in ambito sanitario e assistenziale. Il punto di accoglienza, grazie all’esperienza maturata nel corso degli anni, ha assunto un carattere importante e di riferimento anche per gli stessi operatori del presidio.

Il servizio presta una particolare attenzione all’accoglienza del cittadino – utente e con necessità di essere accompagnato nel percorso ospedaliero tutelandone anche i diritti.

Nel 2012 le informazioni fornite sono state 6454, pari al 75,8 per cento dell’attività svolta, e gli accompagnamenti effettuati 2085 (24,2 per cento). Ciò significa che si è registrato un significativo incremento rispetto al 2011, quando le informazioni erano state 4552 e gli accompagnamenti 1004.

L’utenza è composta al 53,9 per cento da anziani, dal 27,23 per cento da persone di età media e dal 18,89 per cento da giovani.

«L’utente – spiegano le volontarie Francesca Branca ed Eleonora Malagnino che hanno redatto il report – trova persone disponibili ad ascoltare le proprie esigenze, a fornire consigli ed informazioni e ad attivarsi per venire incontro al proprio bisogno, accompagnandolo anche fisicamente nei diversi servizi presenti in ospedale. Il servizio di accoglienza – tutela dei diritti ha continuato ad incontrare il consenso favorevole degli utenti e soprattutto delle persone anziane».

Alberto Nutricati