Karate al castello di Gallipoli: maestri “l’uno con l’altro” in 50 sfide da un minuto

Presenti oltre 80 atleti da tutta Italia

1557

Gallipoli – Filosofia Zen e arti marziali incontrano la storia delle sale del Castello di Gallipoli. Domenica 18 dicembre, a partire dalle ore 9.30, la sala ennagonale del maniero ospiterà “50 men sparring”, evento sportivo unico nel suo genere organizzato dalla scuola “Sakura dojoKyokushinkai Karate” di Gallipoli rappresentata dal maestro II dan Senpai Lando Padacqua. Alla manifestazione prenderanno parte più di 80 atleti provenienti da tutta Italia: i partecipanti dovranno portare a compimento 50 round della durata di un minuto, mettendo in pratica le tecniche acquisite e soprattutto mettendosi a confronto con gli avversari e con se stessi.

L’evento si ispira ad un test estremo di resistenza fisica e mentale del karate kiokushinkai, denominato “100 men kumite” in cui il praticante affronta 100 avversari  in round consecutivi della durata di un minuto. la sfida è stata ideata da Masutatsu Oyama, fondataore del Kyokushin, che fu il primo a completare il test. «Domenica – commenta Raffaela Zizzari direttrice del castello- ospiteremo questo evento in cui si  esibiranno 50 maestri che, nello spirito del Kyokushinkai, rievocheranno la suprema prova di Mas Oyama, fondatore di questo stile di arte marziale. Il tutto in una giornata di festa e condivisione della comune passione che permette il confronto l’uno con l’altro e mai l’uno contro l’altro. Ispirato al Confucianesimo e alla filosofia Zen, questo stile di Karate rappresenta la sintesi delle esperienze del maestro Oyama che sin da giovanissimo si è dedicato alle arti marziali praticando il Judo e la boxe, disciplina severa e rigorosa che ci regalerà delle forti emozioni».

«Il Karate Kyokushinkai – ricordano dalla scuola- è un’attività sportiva adatta a tutti, ai giovani che apprendono l’arte dell’autodifesa e del controllo, ai meno giovani e alle donne, che sperimentano un accresciuto senso di sicurezza e ai bambini che migliorano la capacità di autocontrollo, il rispetto per gli altri e l’acquisizione di maggior fiducia in se stessi». Il Kyokushinkai è uno stile di karate full contact, fino ai 18 anni e per le gare sono obbligatorie le protezioni per testa, tronco e tibie.