“Io sto con Maglie”: ecco i volontari che abbelliscono la città con alberi e piante

642
Alcuni volontari in azione

Maglie – Aiuole desolatamente vuote o peggio ancora trascurate, con piante secche, abbandonate al loro destino? Mai più, perché c’è chi vigila e si preoccupa del decoro urbano, del verde e dei fiori che danno la misura dell’accoglienza e della cura della città.

E poiché non servono solo le parole e i buoni propositi e non si può aspettare l’intervento dell’Amministrazione comunale, un gruppo di volontari che si identifica nello slogan “Io sto con Maglie” da qualche mese si preoccupa perché le aiuole e gli spartitraffico in centro e in periferia accolgano piante autoctone. 

Verde anche nello spartitraffico

Chi sono i volontari

Si tratta di Roberto Aloisio, Fabrizio Cambò, Tina Cesari, Oreste Caroppo, Paola Talucci (questi i promotori, ma il gruppo tende ad allargarsi) che attraverso i social comunicano il luogo individuato per la piantumazione, programmano l’intervento e chiedono collaborazione perché altri luoghi siano segnalati.

E se ancora bisogna aspettare un po’ di tempo per vedere il frutto del loro impegno  (ci vogliono pazienza, tempo e cura perché le piante crescano), i primi risultati sono stati ottenuti e si misurano con il coinvolgimento e la partecipazione di altri gruppi. 

I volontari di “Io sto con Maglie” con la Fidapa

La mappa delle “zone verdi”

Alcuni interventi hanno visto la partecipazione dei bambini del circolo didattico Principe di Piemonte. Nell’ultimo appuntamento nella villetta in zona Policarita il gruppo ha sistemato un esemplare di magnolia da fiore e ha avuto il sostegno della Fidapa.

Piantata una magnolia da fiore anche nei pressi del laghetto sulla rotatoria sulla via per Muro, laghetto già abbellito con una ninfea. Altri interventi sono stati fatti nella zona del campo sportivo, nelle aiuole antistanti il Parco della Rimebranza, sulla rotatoria della via per Scorrano, nell’aiuola vicino al liceo scientifico, in quella nei pressi della farmacia Palma, in via Gallipoli presso la sede dell’ex Inps, sulla rotatoria della zona artigianale.  

Intervento sulla rotatoria di via Scorrano

Manutenzione e cura continua

Non si tratta solo di piantumare, bisogna innaffiare, togliere le parti secche e le erbe infestanti. Perciò il gruppo programma anche interventi di cura e invita a partecipare quanti amano la natura e il bello. Insomma “quanti stanno con Maglie”.

«Naturalmente – dicono i volontari – più saremo e più potremo fare. I risultati si vedranno in genere fra qualche anno. Le piante hanno bisogno di un po’ di tempo per crescere e non sempre tutte attecchiscono.» Ma intanto si piantumano alberi e si semina partecipazione attiva alla vita della città.