“Io clicco positivo”, a Gallipoli incontri a scuola e in biblioteca sui pericoli della Rete

La Fidas invita anche a sostenere la donazione straordinaria di sangue di domenica 13 al "Sacro Cuore"

2146

Gallipoli – “Io clicco positivo- Nuove forme di bullismo, bene donato male non fatto” è il tema dell’incontro di venerdì 11 ottobre alle ore 19.30 presso la biblioteca comunale di Sant’Angelo nel centro storico. Si tratta di un’iniziativa promossa dalla Fidas Gallipoli, presieduta da Marilù Bembi (nella foto), insieme a Fondazione Carolina, Io clicco positivo, Pepita onlus e Comune di Gallipoli. Relatore sarà Ivano Zoppi, presidente di Pepita onlus e segretario generale della fondazione Carolina onlus.

Prenderanno parte alla serata il sindaco Stefano Minerva, il presidente provinciale della Fidas leccese Emanuele Gatto (di Galatone), la presidente della Fidas Puglia Mimina Cosima Sergi, la dirigente del Polo 2 Lucilla Vaglio e la dirigente del Polo 3 Martinella Biondo.

“Fenomeno dilagante”

«Il cyberbullismo è un fenomeno che ci sta a cuore da molto tempo – afferma Marilù Bembi- e volevamo entrare nelle scuole per parlare ai ragazzi dei rischi che si possono trovare girando in Internet. Il convegno parlerà anche di nuove forme del fenomeno con l’avvento della tecnologia e dell’importanza della Polizia postale. Il bullismo sta dilagando, cercheremo con questa iniziativa di spingere i ragazzi a parlare ed i genitori a prendere provvedimenti».

Gli incontri a scuola

Sabato 12 ottobre alle 9.30 Ivano Zoppi incontrerà, invece, i ragazzi della scuola media inferiore del Polo di piazza Carducci ed alle ore 11.30 i pari età del Polo 3 di via Gorizia. «In questi giorni cercheremo anche di sensibilizzare i genitori alla donazione straordinaria di sangue che si terrà domenica 13 ottobre dalle ore 8 alle ore 11 presso il sesto piano della Torre B dell’ospedale Sacro Cuore di Gallipoli», conclude Bembi.