Nuovi investimenti e tanti progetti per attirare i turisti

540

TAURISANO. Sono iniziate sabato 13 settembre, presso l’Anfiteatro comunale le attività di animazione territoriale del Sac “Terre d’Arte e di Sole”, importante progetto finanziato dalla Regione Puglia che coinvolge, oltre Taurisano, i Comuni di Ugento, Casarano, Presicce, Acquarica del Capo. L’incontro è stato molto interessante soprattutto per i cosiddetti portatori di interesse dei Comuni coinvolti (in particolare imprese e associazioni operanti nel settore turistico, agrituristico, dell’artigianato, delle produzioni tipiche locali, della cultura, dell’arte, della promozione e tutela del territorio). Nel corso dei vari interventi  è stato illustrato il programma di investimenti e di progetti per valorizzare i beni ambientali e culturali del territorio affinché questi possano diventare motivo di attrazione e di richiamo di turisti, visitatori e curiosi , attorno ai quali sviluppare tutta una filiera di economia della piccola ricettività, dei bed & breakfast, della produzione e commercializzazione dei prodotti tipici e dell’artigianato locale, della cultura e delle tradizioni. All’interno del progetto ogni comunità mette in risalto le proprie risorse: i centri storici riqualificati, i siti di interesse culturale (ad esempio, per Taurisano, la Casa Vanini), i monumenti, i musei, i boschi e i parchi naturali, ecc.  All’evento hanno partecipato, l’assessore alle Politiche ambientali del Comune di Taurisano, Francesco Damiano (foto), il consulente scientifico del Parco naturale regionale “Litorale di Ugento”, Marco Dadamo, lo studioso Mario Carparelli dell’Università del Salento e Carlo Crudo dell’associazione Arte in “Terra” che ha sostenuto l’iniziativa.

Pubblicità