Investigatori, periti ed esperti forensi: c’è il Master del prof. Mirko Grimaldi ad UniSalento

641

Lecce – Prenderà il via il prossimo febbraio presso l’Università del Salento il master in Scienze e tecniche forensi ideato e diretto dal professor Mirko Grimaldi (foto). A promuovere il percorso formativo è il dipartimento di Studi umanistici in collaborazione con quelli di Scienze giuridiche e di Ingegneria dell’innovazione. «Si tratta del primo Master specialistico in questo settore in Italia, al contrario di quelli in criminologia molto diffusi», afferma il docente originario di Taviano, direttore del Centro di ricerca interdisciplinare del linguaggio. «In Italia – spiega Grimaldi – non è richiesta una specifica formazione per la figura di perito nei Tribunali e per questo chiunque sia iscritto a un albo professionale può, a sua volta, fare domanda di iscrizione all’albo. Tutto questo mentre le prove di reato sono sempre più legate all’utilizzo di tecnologie sofisticate e dall’analisi di materiale biologico».

Il Master in Scienze e tecniche forensi, in attesa delle novità normative in materia, punta a formare una figura multidisciplinare che possa operare da “esperto” nelle fasi investigative e processuali. I frequentanti, oltre che nella materia giuridica di base, si potranno specializzare in informatica giuridica, computer forensics, sicurezza dati, realtà aumentata applicata alla ricostruzione della scena del crimine, tecniche biometriche, sociolinguistica giudiziaria e fonetica forense, forensic speaker recognition e genetica forense. Oltre che alla professione di perito, il Master fornisce le basi anche poter esercitare la professione di investigatore provato o per l’accesso (dopo il concorso) nei reparti scientifici di Polizia e Carabinieri.

I posti sono 50, per un totale di 1500 ore fra lezioni, laboratori, stage, seminari e studio individuale. Per agevolare quanti lavorano, le lezioni si terranno il venerdì pomeriggio e il sabato mattina.

Pubblicità
Pubblicità