Innovazione digitale al servizio delle aziende del Tac: se ne discute al Politecnico del Made in Italy

L'iniziativa formativa si arricchisce con la presenza di importanti aziende internazionali

525

Casarano – “Fare innovazione Salento” è il tema della seconda edizione del convegno organizzato a Casarano, giovedì 23 maggio dalle 14.30 alle 18, dal “Politecnico del Made in Italy” in collaborazione con l’Agenzia di sviluppo “Mendelsohn”.

L’iniziativa formativa quest’anno arricchisce il proprio format con la presenza di importanti aziende internazionali, sempre allo scopo di “fare il punto sull’innovazione digitale delle tecnologie e presentare le innovazioni, hardware e software, a disposizione delle industrie salentine del Tac per governare il processo di cambiamento nell’era 4.0.”.

Oltre a Siemens, presente per il secondo anno con un focus sulla digitalizzazione dei processi produttivi, interverranno rappresentanti di Alba, Atom, Comelz, Gerber, Juki. Ad introdurre i vari interventi sarà Luciano Barbetta (di Nardò), presidente del Politecnico del Made in Italy. A seguire una panoramica sulle leve di facilitazione per lo sviluppo aziendale: da un lato gli incentivi per l’adozione delle tecnologie, e le norme per il corretto uso degli stessi, esposti da Sergio Previati, amministratore unico dell’Agenzia di sviluppo Mendelsohn, dall’altro lato la centralità del fattore umano e il ruolo delle competenze specialistiche in uno scenario di forte evoluzione, trattati da Demetrio Manco (direttore del Politecnico del Made in Italy).

Pubblicità

I partecipanti al convegno, cui sarà consegnato il “Kit per l’innovazione”, avranno modo di confrontarsi con gli esperti sulle tecnologie e scenari dell’industria del futuro (iscrizione gratuita previa iscrizione sul sito https://www.fareinnovazionesalento.it). Nel corso della serata è pure prevista la consegna degli attestati di partecipazione per il corso di modellistica industriale abbigliamento 2018-19.

Pubblicità