Iniziato il 4 aprile il programma crociere di Otranto; il 7 novembre l’attracco n. 26. Sognando il porto turistico per le grandi navi

500

Otranto – Tutto pronto e in parte già avviato il programma di navi da crociera attese nel porto di Otranto. I primi approdi si sono avuti il 9, 11 e 25 aprile; gli ultimi sono previsti per il 7 novembre. In tutto si tratta di 26 arrivi. Le navi interessate sono Arethusa, Artemis, Sea Cloud, Silver Whisper, Club Med 2, Serenissima.

“Anche quest’anno la collaborazione fra Amministrazione comunale e Agenzia Marittima Adriatic Shipping consentirà alla nostra città di ospitare un programma crocieristico molto ricco”, si legge sul sito del Comune di Otranto.

Dice il Sindaco Pierpaolo Cariddi: “Si tratta di Un’attività presente ormai da tempo e che la nostra Amministrazione ha incoraggiato collaborando con l’armatore. Turisti di diversa provenienza estera – sottolinea il primo cittadino – avranno la possibilità di sostare per qualche ora nella nostra città e di passeggiare nel suo centro storico. Continuiamo a puntare molto sulle politiche della blu economy al fine di intercettare flussi da mare verso terra, e non solo da terra verso mare”.

Pubblicità

Il programma riprende il 7 maggio con Artemis (sosta dalle 12 alle 22) e prosegue il 23 dello stesso mese con la stessa nave (ore 7-13), il 6 giugno Arethusa (7-13), Sea Cloud il 13 giugno /-17), il 18 con Artemis (ore 12-22), il 29 con Sea Cloud (10-23.59): nello stesso giorno ma solo in rada sosterà la Silver Whisper (8-18).

Il 4 luglio in calendario l’arrivo di Artemis (7-13), che poi ritorna il 30 luglio (12-22); a Ferragosto ecco gli ospiti dell’Artemis (7-13); il 21 Arethusa (12-22); Arethusa anche il 29 (7-13); il 4 settembre Club Med 2 (7-14, in rada); il 10, il 24 e il 26 settembre riecco l’Artemis; il 5 ottobre Sea Cloud (ore 8-22); il 10 e il 16 Arethusa; il 22 Artemis; il 27 Serenissima. Chiudono il programma 2019 Arethusa l’1 novembre e Artemis il 7.

Il bilancio è molto positivo, sia come apporto economico che come diffusione e promozione della città”, dice l’assessore Cristina De Benedetto (foto). “Per noi è un trampolino di lancio – prosegue l’amministratrice comunale – verso quello che resta il grande traguardo, continuando ciò che è stato fatto dalla precedente Amministrazione, del porto turistico”. Il progetto c’è, adesso si è nella fase successiva ma l’obiettivo è ben chiaro.

Così come è ben chiaro il traguardo del Salento su questo relativamente nuovo filone turistico, da Otranto a Gallipoli, magari facendo rete. L’attenzione di chi va in vacanza per mare non manca di certo.

 

 

 

Pubblicità