“Incontriamoci da Don Tonino”, dialoghi ad Alessano ricordando il “vescovo degli ultimi” a 26 anni dalla morte

543

Alessano – “Incontriamoci da Don Tonino”: in questo modo quasi informale, così come accadeva quando si andava a trovare l’allora semplice sacerdote,  domenica 28 aprile è stato promosso l’appuntamento nel cimitero comunale di via Macurano ad Alessano, alle 15.30, per commemorare il “vescovo degli ultimi” nel 26° anniversario della sua morte.

Promosso dalla fondazione “Don Tonino Bello” e dalla Città di Alessano, l’incontro prevede i saluti istituzionali del sindaco Francesca Torsello, del vescovo della diocesi di UgentoSanta Maria di Leuca mons. Vito Angiuli e dei fratelli del presule scomparso, Marcello e Trifone Bello. Interverranno don Salvatore Leopizzi, parroco a Gallipoli, esponente di Pax Christi e amico personale di don Tonino, e l’ingegnere Vito Alfieri Fontana, che dopo aver conosciuto il vescovo-presidente di Pax Christi, da titolare della più importante azienda (la “Tecnovar) di mine antiuomo, si è convertito ed è divenuto “sminatore” e seminatore di pace.

Gli interventi degli ospiti saranno accompagnati dal coro “Ala di Riserva” della Pro-loco di Alessano, diretto dal maestro Sergio Filippo. Concluderà la serata il presidente della fondazione “Don Tonino Bello”, Giancarlo Piccinni.

Pubblicità
Pubblicità