Incontri tra Comuni e consorzio anti allagamenti: le piogge s’avvicinano e l’Asso non fa dormire sonni tranquilli

480

Cutrofiano – Aradeo – Vertice sui danni che provoca l’Asso e sui possibili rimedi nei giorni scorsi a Palazzo Orsini, sede del Comune di Galatina. Conclusione: i dirigenti dei consorzi di bonifica unificati Ugento li Foggi e Arneo si sono impegnati a elaborare e realizzare progetti per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Luigi Arcuti

Il punto dolente degli allagamenti riguarda Noha, la frazione galatinese, Aradeo e Cutrofiano. E intorno al tavolo si sono ritrovati i Sindaci di Galatina, Marcello Amante, e di Aradeo, Luigi Arcuti, gli assessori Carmen Antonaci (Cutrofiano), Loredana Tundo (Galatina). Per il consorzio di bonifica Silvia Palumbo, Vito Caputo e Marta Barile.

Sotto accusa, anche in questa sede, le mutazioni morfologiche dei terreni attraversati dal torrente, i tratti di argine che nel tempo hanno ceduto, la vegetazione spontanea che trattiene i rifiuti che l’acqua trasporta. Per definire meglio la situazione, i tecnici del consorzio stanno effettuando dei sopralluoghi.

L’incidenza sulla portata dell’Asso degli impianti depurativi di Copertino, Nardò zona Industriale, Maglie impianto consortile, Galatone, Neviano, Aradeo è provata. I reflui depurati, relativi a 17 Comuni, sono sversati sul torrente. Ad assorbire tutto quanto è la vora delle Colucce in territorio di Nardò. Da tempo non più sufficiente.

Nell’Asso confluiscono peraltro anche le acque piovane convogliate da numerosi canali naturali, raccolte dal grande bacino idrografico omonimo che parte dalle zone di Collepasso, Casarano, Cutrofiano per giungere, per pendenza naturale, fino a Nardò.

(Nelle foto l’Asso a Nardò e in zona Aradeo-Neviano)