“Incontri di arteterapia” al museo diocesano di Nardò con il laboratorio di Amelia Sielo

275

Nardò – Promossa dalla società Sia – Servizi museali, che ha in gestione il museo diocesano “Mons. Aldo Garzia” di Nardò, mercoledì 26 alle ore 18 ci sarà (sempre nella sede del museo diocesano) la presentazione del laboratorio dal titolo “Incontri di arteterapia”, a cura di Amelia Sielo.

«Il laboratorio – fanno sapere i promotori  – intende stimolare le risorse creative, espressive e relazionali e tende a recuperare il proprio equilibrio attraverso l’uso libero e spontaneo dei materiali artistici». Si tratta di un approccio psicologico che utilizza l’arte come mezzo per esprimersi e comunicare, attraverso le attività grafiche, pittoriche, plastiche, di narrazione, musica e danza.

Amelia Sielo, psicologa, psicoterapeuta e pittrice, è fondatrice dell’associazione “Viva.io”, ha studiato “arte terapia” presso il Centro ricerche europeo sulle terapie espressive di Firenze, e ha frequentato la scuola di specializzazione in terapia familiare e relazionale di Taranto e l’Istituto di psicoterapia “Gestalt” di Puglia. Al suo attivo ha anche la fondazione del centro d’arte “Palazzo Marini” di Lecce e l’atelier di Arte terapia presso il Centro di riabilitazione psichiatrica “Le Zagare” di Galatina.

Pubblicità
Pubblicità