Incidenti stradali: va nelle scuole l’associazione “G. Sasso”

1216

RACALE. Sono sempre spaventosamente alti i numeri delle vittime d’incidenti stradali, prima causa di mortalità negli under 25. Solo in Italia, nel 2013, si sono registrati 3.400 morti e 260mila feriti. Per parlare dei pericoli stradali e sensibilizzare alla guida responsabile soprattutto chi si avvicina all’età utile a conseguire patente e patentino, l’associazione “Giuseppe Sasso”, dedicata alle vittime della strada, organizza una serie d’incontri con i ragazzi delle scuole medie e con alcuni gruppi giovanili. Questo il programma: il 14 e 15 novembre l’associazione, rappresentata da Eleonora Sasso, incontrerà gli studenti delle classi terze della scuola media. Il 14 sera, sarà il turno dei gruppi “Come frecce” della parrocchia San Giorgio e “Scout Racale 1”. Domenica 16, alle 18, celebrazione eucaristica in memoria delle vittime della strada. Interverranno Gino Sasso (foto), presidente dell’associazione, e Angelo Stamerra, uno degli organizzatori della “Cuccagna a mare”.

Pubblicità