Acquarica del Capo – Un’intera comunità, quella di Acquarica del Capo, si è stretta intorno alla famiglia del 58enne Piero Iacobelli,l’uomo scomparso nell’incidente di ieri sera avvenuto  sulla strada statale 275 nei pressi di Montesano Salentino. L’uomo era in pensione da pochi mesi dopo aver lavorato come collaboratore scolastico sia alla scuola elementare che alla media del paese. Piero lascia i quattro figli avuti dai suoi due matrimoni, ovvero due adulti che vivono a Roma e due ragazzini di circa dieci anni, frutto di una seconda relazione, che vivono con la madre fuori dal Salento.

Il cordoglio Nelle concitate ore che hanno fatto seguito alla notizia nel drammatico scontro, sul luogo dell’incidente è giunto pure il sindaco di Acquarica del Capo, Francesco Ferraro che afferma: «Paolo era un buono, amico di tutti e tutti gli volevano bene in paese. Da quando era dovuto andare in pensione a causa di qualche problemino cardiaco, passava il tempo a casa e con gli amici del bar poco distante dalla sua abitazione. La scena della tragedia era raccapricciante: Piero non ha avuto scampo». Sono state tante, in queste ore, le manifestazioni di vicinanza e cordoglio: gli amici lo ricordano come un gigante buono sempre sorridente e disponibile con un sorriso contagioso e il cuore grande. Al momento resta ancora incerta la data dei funerali che dovrebbero slittare alla prossima settimana per via dell’autopsia ancora da svolgere.

La dinamica Resta da accertare la precisa dinamica dello scontro: Iacobelli viaggiava con la sua Fiat Multipla grigia verso Maglie quando è andato a impattare contro una Renault Clio bianca proveniente dalla direzione opposta, con a bordo un coppia di 60enni di Miggiano poi ricoverati, con ferite giudicate non gravi, all’ospedale Panico di Tricase. L’incidente ha provocato code e rallentamenti fino alla tarda serata di ieri con il traffico deviato per favorire la rimozione dei mezzi coinvolti nello scontro.

Pubblicità

 

Pubblicità

Commenta la notizia!