In un convegno medico a Melpignano la salute, il Salento e – come stile di vita – il sorriso. Appuntamento per il 7

1191

Melpignano – Il Salento solo terra di sole, mare e vento, come recita da anni uno slogan di successo (lu sule, lu mare, lu ientu)? Forse no, perché è in arrivo un altro elemento che li comprende tutti e tre e li sintetizza: il sorriso.  Intorno al sorriso, infatti, ruota la tavola rotonda “Salute e turismo nel Salento” che si terrà sabato 7 dicembre nel contesto del convegno “L’Artrosi Oggi: quali novità – Terapia infiltrativa o protesi nelle artrosi distrettuali?” organizzato da Medinforma.

Del nuovo elemento, il sorriso, si parlerà  a Melpignano nel palazzo Marchesale appena ristrutturato dal Comune e messo a disposizione dal Sindaco Ivan Stomeo. A presentare il progetto “Regala un sorriso”  sarà Gioia Catamo (foto sotto), neolaureata all’Alma Mater Studiorum di Bologna in Management e Marketing con una tesi su questo progetto che va al di là del suo contenuto specifico e può diventare un volano per lo sviluppo strategico del territorio.

“Regala un sorriso” trova terreno fertile nel Salento, da secoli terra generosa e accogliente. Sorriso come stile di vita, come disponibilità all’ascolto, come atteggiamento inclusivo, come invito alla fiducia e alla speranza in tempi in cui soprattutto i giovani stentano ad avere pensieri positivi verso il futuro. Sorriso anche come prevenzione e trattamenti odontoiatrici che talvolta spingono a cercare altri lidi, spesso esteri, dove accedere a cure meno costose e più sostenibili.

Il progetto in sintesi «Il progetto – dice Gioia Catamo –  continua la proposta di Cino Tortorella, mito di tutti i bambini di ieri e di oggi, che hanno seguito con passione le diverse edizioni dello Zecchino d’Oro, che quest’anno compie 62 anni. Regala un Sorriso è una proposta di prevenzione odontoiatrica già sperimentata da Medinforma con successo a Bologna e anche in alcune realtà del Salento. Il progetto si propone di costruire un network che metta in relazione aziende sanitarie, istituzioni ed imprese, scuole ed università, enti culturali, di ricerca e di innovazione (che faranno parte della Rete del Sorriso), attraverso l’adozione del marchio registrato Regala un Sorriso».

Praticamente chi adotta il marchio si assume l’impegno di promuovere la salute, intesa sia come educazione alla prevenzione che alla cura, ai propri iscritti/dipendenti/ alunni/cari. I principali attori saranno i Promotori del Sorriso (chi acquista il Sorriso e sponsorizza il progetto), i Beneficiari del Sorriso (chi lo utilizza tramite il Portale apposito scegliendo il dentista dalla lista)  e gli Ambasciatori del Sorriso (chi eroga il sorriso,  cioè la prestazione odontoiatrica).

Opportunità per il turismo sanitario Quando il meccanismo del progetto si sarà messo in moto, i “sorrisi” si potranno accumulare come i bonus del supermercato, diventeranno per il Salento un’opportunità per il turismo sanitario, gestiti da una piattoforma e veicolati verso i centri convenzionati  a costi contenuti e “scontati” da permettere a tutti un sano sorriso. Le cure sanitarie, quindi, nello specifico quelle odontoiatriche,  accanto all’offerta culturale ed enogastronomica del Salento.

Alla tavola rotonda prenderanno parte: il Sindaco di Melpignano Ivan Stomeo: il Presidente dell’Ordine dei Medici di Lecce, Donato De Giorgi; l’assessore Valentina Avantaggiato del Comune di Melpignano; Stefano Minerva, Presidente della Provincia di Lecce; Loredana Capone, Assessore al Turismo della Regione Puglia; Sergio Blasi, Consigliere regionale e già Sindaco di Melpignano; il ministro Teresa Bellanova; gli imprenditori Marco Maiello per Housing Care e Giovanni Melone di Exprivia. Coordinatori: la giornalista di PiazzaSalento e Puglia Tutto l’Anno Maria Rosaria De Lumè e Aldo Siciliano, Presidente di Cnr e Innovaal.