In giro di sera per spacciare sulle strade deserte: arrestati due 21enni. Ritrovato un proiettile

441

Aradeo –  La quarantena da Coronavirus non ferma lo spaccio di droga: ieri ad Aradeo i carabinieri hanno arrestato due 21enni del posto (S.S. e C.C. le iniziali) fermati per strada nella tarda serata senza un valido motivo se non (per loro) quello di spacciare stupefacente.

I due non hanno però fatto bene i conti con i controlli delle forze dell’ordine, particolarmente intensificati in questo periodo per la verifica degli spostamenti. All’interno di uno zaino, i carabinieri che li hanno fermati hanno trovato un involucro in cellophane dal peso lordo di 52,6 grammi di marjiuana. La successiva perquisizione domiciliare presso l’abitazione dell’altro ragazzo ha permesso di recuperare non solo altri 2,2 grammi dello stesso stupefacente ma anche un proiettile integro calibro 38 Smith & Wesson.

L’arresto

Alla luce di quanto sopra, i due venivano tratti in arresto in flagranza di reato e posti agli arresti domiciliari presso le proprie abitazioni. Entrambi, oltre al concorso nella detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e di munizioni abusive, sono stati sanzionati per non aver ottemperato alle disposizioni in vigore, essendosi recati sulla pubblica via senza un giustificato motivo.