In discoteca con la pistola (illegale): arrestato ugentino

2802

GALLIPOLI. Ha scelto di trascorrere la serata in discoteca, in occasione dell’inaugurazione della stagione estiva, ma ci è andato armato di pistola. È finito in manette con l’accusa di porto abusivo di arma comune da sparo P.S., 30enne di Ugento. I militari del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Gallipoli, assieme ai colleghi di Galatone, lo hanno arrestato nella flagranza di reato all’alba di oggi, nei pressi di una nota discoteca sulla strada provinciale 194 che collega Sannicola a Lido Conchiglie.

Accortosi della presenza dei carabinieri nei pressi dei parcheggi della discoteca, l’uomo si è rifugiato subito in auto. Uscito poco dopo, si è mischiato tra la folla di ragazzi che uscivano dal locale, per poi dirigersi lontano dal parcheggio, in una zona buia e isolata. A quel punto i militari hanno ricondotto l’ugentino nel parcheggio per procedere a perquisizione. Approfittando dell’ancora scarsa luminosità della zona, l’ugentino ha cercato di disfarsi della pistola che aveva in tasca lanciandola in una campagna vicina. Il gesto non è sfuggito ai militari che hanno ritrovato l’arma, una pistola beretta calibro 6.35, in perfette condizioni, con sette proiettili nel caricatore. Dotata di matricola, si presume che possa provenire dall’estero, in quanto inesistente sulle Banche dati delle Forze di Polizia. Il soggetto fermato, dopo le formalità di rito, è stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari. Sull’arma e sulle munizioni saranno, invece, necessari degli accertamenti tecnici per accertare se siano stati utilizzati in precedenti episodi criminali.