In auto e in casa 17 grammi di cocaina da spacciare: pregiudicato 45enne a processo per direttissima

4862

Presicce- Acquarica – Arresto in flagranza di reato ieri sera a Presicce-Acquarica per il noto pregiudicato del posto Paolo Piccinni, trovato in possesso di circa 17 grammi di cocaina.

Il controllo stradale

Nel corso di un controllo stradale, gli agenti del Commissariato di Taurisano hanno fermato il 45enne alla guida della sua Fiat Panda: vistolo “insofferente e nervoso”, i poliziotti hanno operato una perquisizione rinvenendo cinque involucri pari a 2,5 grammi di cocaina oltre a 1.655 euro in banconote di vario taglio, ad una carta di identità bianca risultata rubata dagli uffici del Comune di Presicce il 22 marzo del 2016 e ad una patente ed una carta di identità rilasciate in Belgio.

In casa altro stupefacente e documenti

Vistosi alle strette, l’uomo ha poi consegnato agli agenti altri tre involucri in cellophane trasparenti, contenenti un grammo e mezzo di cocaina, ed un altro involucro più grande contenente altri 13 grammi della stessa sostanza. Nel corso della successiva perquisizione domiciliare, Piccinni ha poi consegnato  spontaneamente un bilancino di precisione ancora impregnato di sostanza stupefacente e perfettamente funzionante. Nella sua abitazione la Polizia ha poi ritrovato anche la carta di circolazione di un Ape 50 Piaggio (risultata smarrita e denunciata presso la Caserma Carabinieri di Presicce-Acquarica il 3 luglio scorso) ed altri documenti, risultati anch’essi smarriti, che venivano sottoposti a sequestro.

Pubblicità

Il processo “per direttissima”

Dopo l’arresto l’uomo è stato sopposto ai domiciliari presso la propria abitazione in attesa di essere processato per direttissima per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e ricettazione.

Pubblicità