Imbrattano la facciata della chiesetta rupestre: due i denunciati, tre i ricercati

222

Montesardo (Alessano) – Sono stati individuati dai carabinieri due degli autori degli atti vandalici nei confronti della chiesetta di rupestre di Macurano, sita a Montesardo, frazione di Alessano.

I militari della stazione di Alessano hanno denunciato un 48enne di Livorno (G.P. le sue iniziali) ed una 40 enne di Berlino (E.L.S.) per il reato di deturpamento e imbrattamento di cose altrui aggravato in concorso. Insieme a loro altri tre soggetti sarebbero responsabili dell’imbrattamento della chiesetta rurale medievale di Santo Stefano, risalente al sec. XVI.

I filmati

Alle loro identità gli investigatori sono risaliti analizzando alcuni filmati di impianti privati di videosorveglianza ed ascoltando alcuni testimoni oculari. I vandali sono entrati in azione utilizzando vernice di colore rosso e nero scrivendo frasi oltraggiose (alcune apparentemente prive di senso) in italiano, inglese e tedesco. L’episodio si è verificato nella notte tra il 7 e l’8 agosto scorsi. 

Secondo quanto finora appurato, dietro alla notte “brava” non vi sarebbero motivazioni di carattere politico o religioso. Le indagini, comunque, sono ancora in corso.