Il suono delle emozioni e del corpo: un corso al Polo 1 di Nardò

1413

polo 1 nard musicaNardò. La musica è di casa al Polo 1. Portato a termine con successo, nel Comprensivo diretto da Bruno Tiene, il progetto “Il ritmo delle emozioni”, percorso di educazione musicale che ha coinvolto le seconde classi A e B della primaria del plesso “Don Milani”. Il laboratorio è stato svolto in collaborazione con l’associazione di promozione sociale Hathor: «Mi ha colpito molto l’entusiamo dei bambini – dice Lucia Antico, direttrice artistica del gruppo, che ha seguito i piccoli insieme a Carla Casarano – e la cosa bella è portare la musica all’interno della scuola primaria, dove spesso le viene data poca considerazione, mentre invece è molto importante. I bambini erano molto presi dalle diverse attività».

Venti ore alla scoperta dei suoni e anche del proprio corpo: una delle attività principali del corso è stata infatti la “body-percussion”: il corpo viene utilizzato come un vero e proprio strumento, facendo suonare le mani o le dita sul petto e sulle gambe, sviluppando capacità sensoriali, motorie, espressive e socio-affettive. Altro strumento utilizzato è stato lo xilofono, attraverso il quale i bambini hanno riprodotto brevi e semplici brani, dopo averne appreso le nozioni di base. «Ringraziamo le maestre che con la loro professionalità e sensibilità hanno reso possibile questo viaggio nel mondo della musica», commenta la professoressa Lena Perrino, referente del progetto.