Il panettone viaggia fin “giù al nord”

2097

Casarano. Viaggia verso il nord il panettone “made in Casarano”. Il tradizionale dolce natalizio, preparato e confezionato in un forno della città, viene, infatti, “esportato” addirittura laddove la tradizione vuole sia nato: in Lombardia e nel Veneto. «Si tratta dei clienti abituali che in questo periodo dell’anno  chiedono proprio il panettone. Lo elaboro in maniera artigianale e per questo credo venga particolarmente apprezzato», afferma Emiliano Preite (foto), titolare dell’omonimo biscottificio aperto nel 1987. Ne vengono sfornati circa 400 pezzi, elegantemente confezionati, che prendono subito la strada dei negozi  e alimentari soprattutto delle due regioni riconosciute come la “patria” del dolce più atteso a Natale. «Gli ordini non mancano anche se siamo all’incirca alla metà rispetto agli ultimi anni. Magari, come accade di solito, si intensificano negli ultimi giorni prima delle feste ma tutti hanno paura dell’invenduto e riducono le ordinazioni. Lavorando un prodotto di qualità siamo più garantiti ma i rischi rimangono», conclude il promotore del progetto “Made in Casarano”  nel quale sono state coivolte numerose aziende casaranesi per promuovere le produzioni locali.