Il Palio ha quattro capitani

1391

SECLÌ. Ormai è Palio, giovedì prossimo l’apertura. Si parla soprattutto di questo sotto le luminarie di  piazza San Paolo, da due giorni in festa in onore di Sant’Antonio di Padova. Sergio Finamore, capogruppo di maggioranza in Consiglio comunale e principale collaboratore insieme alla consigliera Anna Stifani dell’assessore Concettina Buongiorno, sottolinea il “duro lavoro e l’impegno costante” di chi organizza gli eventi “per le tante e tante famiglie che rimangono in paese in questo momento di generale difficoltà economica” per tutti. «L’augurio – dice Finamore – è che i pochi che si impegnano alla fine diventino molti».

Nella vigilia si pensa soprattutto ai giochi, che saranno conosciuti dai capisquadra Sandro Negro (per i Tulipani), Giuseppe Greco (Giglio), Luca Filoni (Rose) e Alberto Musca (Girasole) solo due ore prime dell’inizio della gara. L’anno scorso i giochi suscitarono l’attenzione e l’allegria degli spettatori. Per la sezione adulti si andò dal “gioco del musichiere” (indovinare il titolo corretto di un brano dopo averlo ascoltato solo 5 secondi), al “lancio dell’uovo” (un concorrente maschio lancia un uovo e la donna deve prenderlo senza romperlo), dal “tiro alla fune” per sole donne, al “tutti in carriola”.  Altrettanto divertenti i giochi per bambini.