Il “Museo del territorio” nei bioitinerari del Sac

1193

ecomuseo del territorio inaugurazione 12 aprile 15 - neviano (1)NEVIANO. Nell’ambito dei laboratori di “Axa cultura” dedicati alla valorizzazione e alla riscoperta del progetto culturale intercomunale Sac “Salento di mare e di pietre” e delle sue tipicità, è nata l’iniziativa “Costruisci un bioitinerario Sac”, che ha visto bambini, ragazzi e famiglie coinvolti nella progettazione e nella realizzazione di una mappa contenente vari itinerari che collegano le principali realtà produttive e i beni architettonici e naturali di varie zone del Salento.
Tra questi, non è sfuggito all’attenzione dei piccoli esploratori, il Museo del territorio di Neviano (foto), simbolo della valorizzazione e della conservazione della tradizione salentina, collocato nell’itinerario che tocca anche il frantoio ipogeo Li Curti a Melissano, il museo d’arte contemporanea di Matino e i borghi antichi di Racale e Parabita.
Negli altri itinerari, segnalati il museo civico messapico e la necropoli Monte d’Elia di Alezio, la specchia dell’Alto di Felline, il Centro per le produzioni narrate di palazzo Grassi ad Aradeo, l’archivio digitale del Sac al castello di Collepasso, il parco naturale regionale Isola di Sant’Andrea a Gallipoli, una tipica casa a corte di Taviano, il palazzo ducale di Seclì e il museo della radio di Tuglie.