Calcio, la Virtus Matino vola sotto la guida di una donna presidente

1203

Matino – C’è una squadra salentina che caparbiamente, partendo tre anni fa dalla Terza categoria, è approdata in Promozione: è la Polisportiva Virtus Matino. A tener le redini di questa società c’è una presidentessa, Cristina Costantino (foto), matinese doc nonché donna sportiva.

Proprietaria di un albergo dove molto spesso vengono ospitate squadre di calcio partecipanti a tornei ed eventi sportivi in zona, ha pensato inizialmente di creare a Matino una accademia di calcio per giovani. Ma ,si sa, le belle notizie corrono e ne stimolano altre. Così, coloro i quali sono ora i suoi collaboratori, hanno pensato bene di proporle di ricreare quello che suo padre aveva fondato nel 1968, la Polisportiva Virtus Matino.

Patron al femminile nel ricordo del padre 

Grazie ai consigli preziosi del padre e presidente onorario Rocco, la Costantino, aiutata da un altro nome importante del calcio salentino, il mister Antonio Toma (nella foto, originario di Maglie con importanti trascorsi al Casarano di Serie C), ha messo su una vera e propria corazzata di successo, in un ambiente umile e genuino.

La regia della prima squadra per questo campionato di Promozione è affidata, invece, a Giuseppe Branà, un allenatore giovane dalle idee chiare e lo hanno dimostrato le due vittorie consecutive delle prime due gare già disputate (la prima contro l’Asd Taurisano e la seconda contro l’Alto Salento domenica scorsa).

Primo obiettivo, la cura dei ragazzi del vivaio

La società matinese ha molto a cuore i giovani ed è consapevole di quanto un vivaio giovanile possa essere importante anche per il futuro. La Juniores , pertanto,  ha in rosa dei ragazzi locali promettenti che fanno anche parte della prima squadra : Michele Sperti di Matino classe 2001 terzino sinistro, Mattia Caroli (portiere) e Alex De Pascalis (attaccante) entrambi classe 2003 e provenienti dal Casarano.

Com’è, da donna, essere presidente di una squadra di calcio: «Mi sento a mio agio in questo ambiente perché ho da sempre seguito mio padre nei campi di calcio. E poi sono una ex giocatrice di pallavolo quindi lo sport ha sempre fatto parte della mia vita. Il calcio, secondo me, è molto donna!».

La prossima partita sarà in trasferta ,domenica 22 settembre contro il Brilla Campi. Fischio d’inizio alle 15.30.

Emma Schiavano