Il mare e il pesce del Salento: l’estate va ma il richiamo resta. Sabato c’è Linea blu

2524

Gallipoli – E’ sempre più Salento: continuano le attenzioni dei media nazionali e non sulla penisola della Puglia, nonostante i riflettori estivi si siano in qualche misura affievoliti. Sabato prossimo, 5 ottobre, alle 14 è la volta di far salire sul palcoscenico “In Mare”, società di allevamento ittico biologico amministrata da Aldo Reho di Racale.

Le prime orate bio d’Italia si trovano qui, nel mare tra Gallipoli e Racale, cristallino ma anche battuto da correnti che ne garantiscono il ricambio e l’attività costante dei pesci. Viene a trovarli – Reho ed i suoi collaboratori di Racale, Felline di Alliste, Taviano, Sannicola, Nardò, Lecce – l’équipe di Donatella Bianchi, storica ed esperta conduttrice di Linea blu su RaiUno.

In tanti ad interessarsi di questa azienda nell’acqua

Un grande interesse Per la verità intorno alle vasche ancorate sul fondo in un mare profondo 40 metri, si tratta di uno dei tanti ritorni: numerosi i sevizi informativi su questa realtà nata nel 2005, da Linea verde, a La Gabbia (La 7), da UnoMattina (RaiUno) a “Un pesce di nome tinto” di RaiDue, fino alla tv di Stato coreana.

Il ciclo sotto osservazione A tutti il dottor Reho (in rappresentanza degli altri quattro fratelli) ha illustrato i vari passaggi del ciclo produttivo, dalla semina di novellame da aziende certificate alla crescita di orate, ombrine e spigole in mare aperto, fino a raggiungere un peso forma di circa 300 grammi.

Il peso forma Il pescato, giunto nello stabilimento della zona industriale di Gallipoli, viene raccolto in contenitori e dopo circa due ore è pronto per partire alla volta di ristoranti, supermercati, pescherie.

Troupe televisive dal Gal Terra d’Arneo ai pescatori 

Nei giorni scorsi, la troupe della Rai, questa volta per “I viaggi di RaiUno”, ha raccontato il mare salentino e del Gruppo di azione locale (Gal) Terra d’Arneo, presieduto da Cosimo Durante. Per la pesca, le innovazioni e le promozioni il Terra d’Arneo si è distinto con dei bandi mirati (alcuni ancora aperti) rivolti alle marinerie ed ai Comuni di Porto Cesareo, Nardò, Galatone e Gallipoli.

Sempre di recente la rete Gambero rosso channel è approdata a Porto Cesareo, con lo chef Gianfranco Pascucci, e con le telecamere puntate su Gallipoli, Porto Cesareo, Maruggio (nel Tarantino). Tema della trasmissione il pesce, in tutte le sue declinazioni e peculiarità. Ne hanno parlato commercianti e pescatori. La trasmissione andrà in onda nei prossimi giorni.