Il magliese Andrea Vincenti operato con successo ad Hannover: fuori dalla terapia intensiva, ha parlato con la mamma e i fratelli

421
Andrea Vincenti

Maglie – Buone notizie giungono dall’lnternational Neuroscience Institute di Hannover dove martedì 5 maggio il 35enne Andrea Vincenti è stato operato per un tumore nella parte destra del cervello.

Subito dopo l’intervento la sua ragazza, Giovanna Epifani (di Corigliano d’Otranto), ha scritto su Facebook: «Le buone notizie sono due: la prima è che i medici hanno potuto rimuovere più di quanto ci si aspettava e la seconda è che il primo esame istologico ci dice che si tratta di un tumore benigno. Siamo strafelici di questo primo risultato».

Cauto ottimismo

«Andrea non è guarito – chiarisce la fidanzata del giovane. – È in ottime mani ma bisognerà aspettare per saperne di più, visto che causa Covid non sono ammesse visite in ospedale». Del medesimo tenore il messaggio del fratello Gianni. «Andrea non è più in terapia intensiva, ha parlato con la mamma e con noi fratelli, ha mangiato, ha incominciato la fisioterapia».

Buone speranze, quindi, per il futuro, con la fiducia nel medico che ha operato Andrea, il prof. Vincenzo Paternò. Nella consapevolezza che – scrive ancora la compagna Giovanna – ci sono «delle tracce sul lato sinistro che richiedono di agire con terapie la cui natura verrà valutata dai medici che lo hanno in cura solo dopo aver avuto i risultati dell’esame istologico definitivo».

Sollievo anche per i numerosi amici che hanno creato la rete di solidarietà a sostegno del giovane originario di Maglie e da diversi anni residente a Londra con la compagna. Quasi 2mila persone, infatti, hanno aderito alla raccolta fondi lanciata da Giovanna Epifani sul sito Gofundme il 22 aprile scorso per coprire le importanti spese mediche necessarie per l’intervento, e in tanti hanno inviato messaggi di incoraggiamento ad Andrea.