Il gusto speciale della “maturità” raggiunta da chi non ha più 18 anni: l’esempio vincente della classe serale del “Giannelli” di Gallipoli

2761

Gallipoli – Ci sono esami che hanno un significato diverso e traguardi con un gusto  particolare una volta superati. È il caso della maturità della quinta A della sede di Gallipoli dell’Istituto superiore “Giannelli”, formata per la maggior parte da alunni over 40, persone con una famiglia alle spalle, e magari un lavoro da gestire, che hanno deciso di mettersi in gioco vincendo la loro scommessa.

A complicare le cose, quest’anno ci si è messo di traverso anche il Coronavirus, con annesse difficoltà amplificate dalla didattica a distanza, ma gli studenti del serale hanno dimostrato di non essere da meno rispetto ai colleghi più giovani.

L’intera classe si è distinta per impegno e volontà, prova ne sia che la fatidica maturità ha sfornato ben tre 100 grazie a Laura Milelli, Diego Pagliara e Antonio Papa. Ma neppure gli altri sono stati da meno con un 96 a Barbara De Luca e poi la fascia tra i 70 e i 90/centesimi.

Cosimo Preite

«Persone che si sono messe in gioco cinque anni fa e che la costanza e la perseveranza le ha premiate mettendole alla prova anche con la didattica a distanza, nella seconda metà dell’anno scolastico dovendo a causa dell’epidemia e le prescrizioni ministeriali seguire on-line le lezioni, le interrogazioni, le verifiche, hanno dimostrato che non sono da meno ai loro colleghi del diurno», fanno sapere dalla scuola diretta da Cosimo Preite.

«È stato il mio sogno nel cassetto, da ragazza non ho potuto diplomarmi ma nel mio cuore il desiderio era sempre lì. Cinque anni fa – afferma Laura Mielli, unica donna tra i 100 – ho  deciso di intraprendere questo percorso che oggi finalmente mi ha portato alla felicità di gustare gli esami di maturità, un’esperienza unica che ricorderò per sempre». «Sono emozioni forti – aggiunge la signora Barbara De Luca – anche se non ho potuto raggiungere 100/centesimi ma con il mio 96 ho dato dimostrazione che la “maturità” la si può raggiungere a tutte le età».