“Il faro delle tenebre” tra Otranto, Alessano e Novaglie: quattro serate con l’autore svizzero-friulano-salentino

Dopo Tricase, Nardò, Alliste e Salve

335

Lucugnano (Tricase) “Il faro delle tenebre”, (Musicaos Editore di Neviano), il secondo romanzo di Alessandro Bozzi al centro di quattro appuntamenti dal 25 al 30 agosto. Dopo la presentazione di questa sera, domenica 25, a Lucugnano a Palazzo Comi  a cura dell’associazione “Tina Lambrini” e della libreria Idrusa di Michela Santoro con interventi musicali di Daniele Vigna e Giuseppe Delle Donne e di Irene Scarlino, (danza), lunedì 26 sarà la volta di Salve (ore 21, Piazza della Repubblica) per la presentazione organizzata dall’associazione “SalveTurismo”.

Durante l’incontro Vincenzo Santoro dialogherà con l’autore. (Alessandro Bozzi nella foto di Antonio Picci)

Mercoledì 28 agosto alle ore 20.30 il romanzo sarà presentato a Nardò, presso il caffè Il Melograno, nell’ambito della rassegna di incontri culturali “A Franco sarebbe piaciuto…”, promossa dalla Libreria “I Volatori”. Loredana Giliberto dialogherà con l’autore.

Pubblicità

La trama tra Otranto, Alessano, marina di Novaglie e Lecce

Venerdì 30 agosto alle ore 20.30, ultimo appuntamento ad Alliste, a chiusura della rassegna “Il cortile dei libri parlanti”( piazza Municipio 14, alle 20,30). L’autore dialogherà con l’editore, Luciano Pagano; al termine della presentazione è previsto un intervento musicale e di danza a cura di Stella Temperanza (organetto), Mihaela Coluccia (tamburello e voce) e Irene Scarlino (danza).

Il romanzo È il Salento (in particolare Otranto e Punta Palascia, Alessano, Novaglie, Lecce) a fare da sfondo alle vicende del protagonista del romanzo, l’avvocato Raffaele Conti che ha deciso di tornare nella terra delle sue radici. Gli incontri che farà lo costringeranno a fare i conti con il passato e con una serie di delitti che sconvolgeranno l’intero territorio oltre che la sua vita.

L’autore Alessandro Bozzi è nato a Zug (Svizzera) nel 1984, da padre salentino e madre veneta. Vive in Friuli-Venezia Giulia, è laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Trieste, con dottorato di ricerca in Criminologia a Lugano.

L’esordio “La libertà danza tra gli ulivi” (Musicaos, 2017) è il titolo del suo romanzo di esordio. Nel 2019 ha anche pubblicato il racconto “I filari della morte” nel volume “Friulani per sempre” (Edizioni della Sera).

Pubblicità