Il dono della famiglia e l’amore di un figlio verso il proprio padre

428

Signore, oggi è il giorno più importante della mia vita perché sto per ricevere lo Spirito Santo: è il giorno della mia cresima. Vorrei ringraziarti per il dono della mia famiglia, perché lei mi ha dato la possibilità di conoscere quanto è bello e grande l’amore di Gesù.

Oltre che ringraziarti, volevo chiederti di aiutare mio padre: soffre di una malattia alquanto seria e non può lavorare, quindi lui e mia madre fanno tanti sacrifici per poterci dare il necessario per condurre una vita dignitosa.

Caro Gesù, sono orgoglioso di avere un padre come lui, che nonostante tutti i suoi problemi è sempre presente quando noi abbiamo bisogno, sempre di buon umore. Soprattutto nei momenti in cui sta meno bene si vedono la sua forza e la sua fede, perché come lui dice è in quei momenti che la misericordia del Signore si manifesta. Per noi è un grande esempio.

Pubblicità

Quello che ti chiedo è di farmi stare più vicino a lui, specialmente nei periodi in cui ha più bisogno, e per quanto è possibile fargli trovare un lavoro adatto per lui, perché da quando non lavora più le difficoltà sono veramente grandi e lui è veramente dispiaciuto, anche se a noi non lo fa vedere.

Gesù, fai che la mia famiglia sia sempre unita e che al centro della nostra casa ci sia sempre Tu, come dice mio padre.

Tu, Signore Gesù Cristo, sei la nostra certezza.

Gabriele Montefusco – Matino

Pubblicità