Il Covid va a scuola anche qui: sotto osservazione sezione dell’Infanzia a Tricase. E la curva sale anche questa settimana

783

Gallipoli – Sono 24 i positivi registrati in provincia di Lecce. Lo certifica il bollettino epidemiologico regionale. Il direttore generale dell’Asl Lecce, Rodolfo Rollo, lo spiega così: “Dei 24 casi di positività registrati oggi in provincia di Lecce, una larga parte, 16, sono contatti stretti di positivi già noti, quattro rientri dall’Estero e da fuori regione. Una persona è stata individuata con lo screening per prestazioni sanitarie e tre sono soggetti sintomatici su cui sono in corso le indagini epidemiologiche del nostro Dipartimento di prevenzione”.

Dall’Asl non dicono altro ma il numero indicato – tra i più alti che si ricordi – visto più da vicino segnala una novità non di poco conto: anche in provincia di Lecce il settore scolastico comincia a denunciare il proprio coinvolgimento nell’arcipelago del Covid 19. In queste  inedite cifre ci sono infatti i contagiati provenienti dall’Istituto superiore artistico di Lecce, scoperto da un paio di giorni ed in cui sono in corso gli interventi di routine (tamponi, tracciamento dei rapporti diretti, isolamento) e le scuole di Melendugno e Tricase.

Una docente positiva

A Tricase la positività sarebbe stata accertata in una docente, nell’ambito della scuola dell’Infanzia. Anche qui sono scattate le misure di primo intervento per contenere al massimo la diffusione del virus, trattandosi di un ambiente delimitato e frequentato. La sanificazione dei locali potrebbe scattare già domani, mentre la risalita dei contatti diretti è già in atto. Importante in casi come questi – vanno ripetendo i dirigenti sanitari dell’Asl – è individuare la radice da cui è germogliato il contagio, prima che diventi un focolaio.

Dal report settimanale curato dall’Asl Lecce, non si vedono grandi cambiamenti se non la continua ascesa del numero dei casi, gli ultimi da 146 a 173. C’è stato però un decesso (di Leverano), che porta il totale a 66 persone. Anche i contagi da rientro in Puglia dall’Estero o da altre parti d’Italia, è in crescita: quattro settimane fa era a 71 casi, adesso a 115.

Chi sale e chi scende tra i paesi del Sud Salento

Per quanto riguarda la situazione nei singoli paesi, ci sono scostamenti rispetto alla fotografia precedente ad Aradeo da cinque a due), Diso (da uno a due), Galatone (da nove a uno), Gallipoli (da uno a zero), Maglie (da quattro a due), Matino (da due a uno), uguale Melissano, Nardò da otto a dieci), Neviano (da zero a tre), Presicce-Acquarica e Sannicola (da uno a zero), Specchia (da tre a due), Tricase (da uno a cinque).

(Nel diagramma in alto l’inequivocabile andamento della diffusione del virus)