Il “Concerto grosso” di Luis Bacalov per aprire “Incontri ipogei” a Spongano

Direttore artistico della rassegna è Daniel Bacalov, figlio del compositore della colonna sonora del Postino di Troisi

1115

Spongano – È dedicata al musicista Luis Bacalov la rassegna “Incontri ipogei” organizzata a Spongano dal 30 agosto (giorno della nascita dell’autore premiato, tra le altre sue opere, per le musiche de “Il Postino” di Troisi e “Il Vangelo secondo Matteo” di Pasolini) al 6 settembre.

L’inaugurazione ufficiale è, però, prevista venerdì 2 agosto con un evento che contiene in sé le premesse di eccezionale qualità, caratteristica di tutti gli appuntamenti. Saranno Vittorio de Scalzi, dei New Trolls, e l’Orchestra della Magna Grecia, infatti,  con il “Concerto grosso” di Luis Bacalov ad aprire il Festival, alle 21, nel settecentesco Palazzo Bacile (informazioni e prenotazioni al numero 347/4343429).

Dal 30 agosto saranno 50 artisti di fama nazionale e internazionale nell’ambito della musica, teatro, danza, poesia, cinema a dare vita e a far parlare l’ipogeo Bacile in una sintesi di cultura e storia, antica e contemporanea. “Far parlare i luoghi”, infatti, è uno degli obiettivi legato alla singolarità della scelta della location in cui si svolgeranno gli eventi.

Pubblicità

Direttore artistico della rassegna è Daniel Bacalov, figlio di Luis. «Il Festival esprime al meglio la gioia di fare arte insieme, alla ricerca della bellezza, in tutte le sue forme. Quella bellezza che ha nutrito ogni attimo della vita di mio padre. Dentro Palazzo Bacile – afferma Daniel – luogo straordinario, ricco di storia e cultura del Salento risuoneranno echi di blues e afro, tango e jazz, pop e rock, etnico ed elettronico, contaminazioni di racconto, teatro, butoh e danza contemporanea all’insegna del sincretismo che era la cifra poetica e stilistica di mio padre, il quale coniugava le radici della musica popolare argentina con la sapiente scrittura musicale derivata dalla sua formazione classica».

Luigi Rizzello

Entusiasta il sindaco Luigi Rizzello che a nome dell’Amministrazione e della comunità di Spongano ringrazia Daniel Bacalov “per averci regalato questa meravigliosa intuizione creativa. Quando l’arte in tutte le sue forme riesce a valorizzare il nostro patrimonio culturale e storico, un’amministrazione non può che essere accanto ai soggetti proponenti”.

Il Festival, ideato e diretto da Daniel Bacalov, è realizzato in collaborazione con la famiglia Bacile che ha messo a disposizione il frantoio, il Comune e la Pro Loco di Spongano, Ama-Accademia mediterranea dell’attore (direttore Franco Ungaro), assessorato all’Industria culturale e turistica della Regione Puglia, Provincia di Lecce, Unione dei Comuni di Diso, Andrano e Spongano, Fai-delegazione di Lecce, associazione Mozart Italia- Sede di Lecce, associazione Festinamente di Lecce.

 

Pubblicità