Grandi numeri per il “Rally città di Casarano”, prove spettacolo sulle strade del Capo di Leuca

Sono 71 gli equipaggi iscritti alla partenza

681

Casarano – Rally da grandi numeri quello che andrà in scena a Casarano e lungo le strade del Capo di Leuca sabato 13 e domenica 14 aprile. Gli organizzatori fanno sapere che gli iscritti hanno raggiunto quota 71 (11 sono le vetture R5, ovvero le più “performanti”), ben 20 in più rispetto allo scorso anno, a conferma dell’alto livello della 26^ edizione del Rally Città di Casarano, prova d’apertura della Coppa Rally AciSport di settima zona. «Superare le 70 vetture nonostante le gare concomitanti e un calendario non certo favorevole ci riempie d’orgoglio», afferma Pierpaolo Carra, presidente della Casarano rally team, il sodalizio di casa che organizza la manifestazione.

Tra i nomi di spicco al via c’è Giuseppe Bergantino, detentore del titolo d’area che partirà con il numero 1, su Ford Fiesta al fianco di Massimo Sansone. Poi i primi tre classificati della scorsa edizione ovvero Gianluca D’Alto e Mirko Liburdi, Fernando Primiceri (di Casarano) e Cristian Quarta, Francesco Laganà e Ilaria Rapisarda. Da non dimenticare i sei volte vincitori Francesco Rizzello (Ruffano) e Fernando Sorano (Casarano) mentre “osservati speciali” su Skoda Fabia sono Marco Timo (Taviano) e Salvatore Invidia (Lecce).

Per i tanti appassionati ci sarà anche l’occasione di vedere in azione per la prima volta nel meridione la Citroen C3 R5 con l’equipaggio composto da Mauro Adamuccio e Salvatore Tridici, quarto assoluti nel 2018. Sono 14 gli “under 25” attesi al via con la sfida di vertice tra Daniele Timo e Guglielmo De Nuzzo (lo scorso anno fu quest’ultimo – di Casarano –  a spuntarla in volata per meno di due secondi). Occhio anche ad Antonio Forte (di Tricase). Tra le novità la presenza della scuderia leccese “Max racing”, al suo secondo anno di attività, in evidenza lo scorso anno con Angelo Leo e Matteo Vadacca. Sarà della squadra anche il 25enne Marco Legittimo insieme al 29enne di Parabita Luigi Barone.

Pubblicità

Tra i protagonisti ci saranno anche Claudio D’Amico, Fernando De Rosa, Giuseppe Albano, Graziano Totisco, Alessio De Santis, Matteo Carra, Luca Capoferri, Gabriele Recchiuti, Domenico Felicita e Luca Negro. Da non sottovalutare la presenza femminile con la molisana Martina Iacampo che, insieme alla foggiana Maria Giuseppina coccia, proverà a difendersi dagli assalti del duo veronese formato da Federica Lonardi e Anna Dusi.

Il palinsesto della gara prevede già alla vigilia, venerdì 11, le ricognizioni autorizzate con vetture di serie delle prove Punta Ristola (Leuca), Pista Salentina (Torre San Giovanni di Ugento), Torre Vado e Miggiano (al limite dei territori di Specchia e Montesano Salentino). Sabato 13 la manifestazione entra nel vivo con le verifiche tecniche e sportive e lo shakedown, che si svolgerà sulla famosa prova di Palombara (Torre Pali). Alle 17,30 è prevista la partenza della prima vettura dal palco di piazza San Domenico a Casarano. A seguire lo svolgimento delle prove di Punta Ristola di 6,45 chilometri e Pista Salentina di 5 chilometri. Domenica le due prove speciali saranno Torre Vado di 6,33 chilometri e Miggiano di 10,62 chilometri, da ripetere tre volte, per un totale di 62,30 chilometri di tratti cronometrati.

(ha collaborato Paolo Conte)

Pubblicità