“Gli amici ricordano Nardino”, nasce a Presicce il centro studi dedicato a “Leonardo La Puma”

938
Leonardo La Puma e Anna Cesi

Presicce-Acquarica – A due anni dalla morte di Leonardo La Puma, già sindaco di Presicce e docente presso l’Università del Salento, si presenta il centro studi che porta il suo nome.

A volerlo fortemente la moglie, Anna Cesi, professoressa di musica, custode della sua memoria, che si è prodigata per riallacciare i rapporti tra docenti e amici che hanno ruotato intorno alla figura del marito.

Nasce il Centro studi “Leonardo La Puma”

La presentazione ufficiale si terrà durante il convegno “Socialismo, repubblicanesimo e federalismo negli studi di Leonardo La Puma” che si svolgerà il 5 e 6 febbraio nel teatro oratorio “Don Tonino Bello” a Presicce. Tanti gli amici e professori universitari colleghi, che ricorderanno la figura dell’uomo (malato di Alzheimer) e del professionista scomparso il 5 febbraio del 2018.

La messa in suffragio sarà celebrata mercoledì 5 alle 17,30 nella parrocchia Sant’Andrea Apostolo. Alle 18,30 in oratorio seguirà la presentazione ufficiale del centro studi “Leonardo La Puma”, a cura del comitato organizzatore composto da: Anna Cesi, Irene La Puma, Salvatore Colazzo, Daniele Stasi, Massimo Ciullo.

“Gli amici ricordano Nardino”

Seguirà un momento di discussione con “Gli amici ricordano Nardino”: Remigio Morelli introduce e dialoga con Rossella Bufano, Giuseppe Cesi, Ennio Ciriolo, Lorenzo Ria, Francesca Ruppi, Carlo Scarcella, Francesco Tomai, Antonio Urso, Vincenzo Verardi. A seguire e chiudere la serata l’omaggio musicale a cura di Anna Cesi, Elena Basile, Linda La Puma, Virginia Erroi.

Giovedì 6 febbraio, alle 9, è in programma il convegno “Socialismo, repubblicanesimo e federalismo negli studi di Leonardo La Puma”, organizzato dal dipartimento Storia società e studi sull’uomo dell’Università del Salento e dal Centro studi “Leonardo La Puma”, con il patrocinio dell’Associazione italiana storici dottrine politiche, l’Università di Foggia e la Fondazione Luciano Russi. Tra i vari relatori c’è il rettore dell’Università del Salento Fabio Pollice. Al convegno prenderanno parte anche gli studenti di alcune classi degli istituti  superiori “Vanini” e il liceo musicale del “Giannelli” di Casarano e il “Quinto Ennio” di Gallipoli.