Giovani ragazze ridotte in schiavitù e fatte prostituire: arrestato lo sfruttatore 35enne

3494

Gallipoli – Riduzione in schiavitù, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione sono i reati imputati ad un cittadino bulgaro di 35 anni arrestato questo pomeriggio dalla polizia a Gallipoli.

Gli agenti controllavano da tempo ogni suo movimento e sono entrati in azione cogliendo  l’uomo in flagranza di reato mentre accompagnava su uno svincolo della statale 101, direzione Lecce, tre giovanissime donne anch’esse bulgare con lo scopo di farle prostituire.

I controlli

Al momento del controllo, il 35enne ha tentato di negare l’evidenza ma le tante prove raccolte a suo carico negli ultimi mesi, anche con l’ausilio di videocamere, lo hanno incastrato.

Dalle indagini è emerso che l’uomo, domiciliato ad Alliste, da diverso tempoaccompagnava, sin dalle prime ore della mattina, le giovani donne sui vari punti delle strade statali e di campagna, per poi andarle a riprendere nel tardo pomeriggio, lasciandole per strada tutto il giorno, senza acqua e cibo, con qualunque condizione meteo.

Sequestrata l’autovettura

Allo sfruttatore è stata inoltre sequestrata l’autovettura con la quale era solito accompagnare le ragazze. Queste ultime, dopo essere state ascoltate in merito ai fatti, con l’ausilio di una psicologa e di un’interprete, sono state informate della presenza sul territorio dei Centri antiviolenza cui rivolgersi.