Giovani da lanciare nel settore florovivaistico: a Taviano il corso di alta formazione post diploma. “Il primo in provincia di Lecce”

840
Giuseppe Tanisi

Taviano – Con l’obiettivo di riportare i giovani nel settore Florovivaistico, a Taviano viene attivato per la prima volta in provincia di Lecce, un corso di alta formazione professionale post diploma. Ciò avviene grazie alla collaborazione fra Amministrazione comunale e la fondazione Istituto tecnico specialistico alimentare per la Puglia.

La presentazione ufficiale del corso si terrà questa sera alle ore 19, presso il palazzo Marchesale in piazza del Popolo, alla presenza dell’assessore regionale alla Formazione e al lavoro Sebastiano Leo. La formazione per il corso, prevista per una durata di due anni, è affidata a Maria Grazia Piepoli e Giuseppe Maggi, rispettivamente direttore amministrativo e direttore tecnico della fondazione Its, mentre per le produzioni ortofloricole di qualità ed ecosostenibili, i referenti sono Barbara De Lucia e Rudi Manni. All’interno del percorso formativo si prevede il rilascio del patentino sull’uso dei fitofarmaci, occasioni di visite presso importanti aziende o fiere dedicate al settore, e ore di stage presso le aziende del territorio.

Il progetto formativo è finalizzato alla creazione di una nuova figura, ovvero quella di “tecnico professionale nelle produzioni ortofloricole di qualità ed ecosostenibili”. Ai corsisti si punta a far acquisire competenze nel settore produttivo, conoscenze sui parametri qualitativi di produzione, competenze nella lingua inglese “tecnica” per meglio comunicare con l’estero, marketing, conoscenza del territorio per diversificare la produzione e conoscenza del vivaismo come opportunità di avvio di nuove aziende.

«Con il corso – afferma il sindaco Giuseppe Tanisi – intendiamo rilanciare l’’imprenditoria agricola, quale settore chiave sotto il profilo economico ma anche come elemento caratterizzante della nostra identità e tradizione». «Formarsi e crescere – replica il consigliere delegato, Irene Giannì – significa investire nel settore agricolo e credere in un rilancio importante di due comparti forti del nostro territorio, il Mercato floricolo e il Mercato ortofrutticolo, simboli economici e indiscussi della nostra città».