Giornate della cultura scientifica: studenti da Gallipoli, Nardò e Maglie a Lecce e Taranto “per toccare la scienza con mano”

606

Lecce – Sono undici gli istituti di scuola superiore della provincia ad essere coinvolti delle “Giornate di promozione della cultura scientifica”. Si tratta di un’iniziativa promossa dalla Provincia di Lecce per permettere a circa 535 liceali di “toccare la scienza con mano grazie all’accesso a luoghi di studio, ricerca e innovazione tecnologica”.

Ad iniziare saranno 40 studenti dell’Istituto Tecnico “G. Deledda” di Lecce (indirizzo Amministrazione e finanza) ospiti, martedì 4 febbraio, del dipartimento di Scienze dell’economia dell’Università del Salento, diretto da Vittorio Boscia.

Il “Da Vinci” di Maglie 

A seguire, mercoledì 5 saranno 50 liceali del “Leonardo Da Vinci” di Maglie ad essere ospiti del dipartimento di Scienze e tecnologie biologiche ed ambientali, dalle 9 alle 12.30 presso Ecotekne, per visitare i vari laboratori.

Venerdì 7 sarà la volta di 35 liceali del “G. Galilei” di Nardò che si recheranno presso il “Center for biomolecular nanotechnologies” dell’Istituto italiano di tecnologia di Lecce (con sede ad Arnesano) accolti dal direttore Massimo De Vittorio e dai suoi numerosi ricercatori (provenienti da 8 Paesi del mondo). Dalle 9 alle 12, gli studenti di Nardò avranno modo di conoscere le diverse linee di ricerca del Centro e di visitare i 15 laboratori presenti.

Gli studenti del “Quinto Ennio” e del “Vespucci” di Gallipoli

Novanta liceali del “Quinto Ennio” di Gallipoli saranno, invece, ospiti martedì 11, dalle 9 alle 12.30, del Dipartimento di scienze e tecnologie biologiche e ambientali presso Ecotekne, e del Dipartimento di Ingegneria dell’innovazione per visitare i numerosi laboratori presenti.

Ancora da Gallipoli, 50 studenti dell’Istituto tecnico nautico “A. Vespucci” nella mattinata di sabato 15 saranno a Taranto ospiti del Comando flottiglia sommergibili della Marina militare italiana per conoscere da vicino le diverse attività addestrative e logistiche svolte dalla Base militare e visitare le più moderne attrezzature e strumentazioni presenti. Potranno vedere dall’interno i moderni sommergibili in dotazione alla Marina militare. «L’occasione sarà anche utile per comprendere la realtà militare e ricevere informazioni per intraprendere una eventuale carriera professionale».

Le iniziative, promosse dal servizio Edilizia, programmazione rete scolastica e patrimonio provinciale, diretto da Dario Corsini, e realizzate da Gianni Podo, continueranno nei prossimi mesi scolastici.