Giornata nazionale dei Borghi autentici: aderiscono Aradeo, Salve, Ugento e Vaste (Poggiardo)

769

GallipoliAradeo, Salve, Ugento, Vaste (Poggiardo), Melpignano, Leverano e Martano sono i paesi leccesi che hanno aderito, domenica 29 settembre, alla Giornata nazionale dei Borghi autentici promossa in tutta Italia dall’omonima associazione.

A Salve la manifestazione si svolge nell’ambito del progetto “Luoghi della lentezza e del saper fare”, un’iniziativa che nasce dalla partnership dell’associazione “Borghi autentici d’Italia”, insieme all’associazione Comuni virtuosi e all’associazione Europea delle Vie Francigene. Il programma della Giornata prevede alle ore 15 un itinerario guidato nel territorio rurale di Salve, alla scoperta della civiltà contadina e delle sue tradizioni, alle ore 18 un convegno Palazzo Ramirez sul tema “Salve: luogo della lentezza e del saper fare” e al termine uno show cooking e banchetto a base di prodotti locali. Per l’occasione, inoltre, sempre a Salve si svolgerà dal 28 al 30 settembre il press tour “Slowly in Salve”, un’iniziativa di ospitalità rivolta a un gruppo di giornalisti italiani e stranieri e blogger del settore.

Tutti a piedi ad Aradeo 

Ad Aradeo si invita la cittadinanza ad uscire di casa a piedi o in bici, oppure monopattino o skateboard, per raggiungere piazza San Nicola dove, alle 17.30, è in programma una passeggiata nel centro storico. Seguirà, alle 19.15, la “Maratona Camilleri”, con la lettura pubblica di un libro dello scrittore siciliano scomparso di recente, ed alle 20.30 la cerimonia di consegna della Costituzione Italiana ai neo maggiorenni. E’ pure prevista una Tavolata di scampoli e colori” con un messaggio di integrazione sociale a cura di Cinzia Muci (di Easy language), e la Panchina rossa, simbolo della lotta contro la violenza di genere, a cura dell’associazione Metoxè di Sannicola.

Pubblicità

Lungo la via dei pellegrini a Vaste di Poggiardo

A Poggiardo e nella frazione di Vaste  il tema della giornata è “Luogo della lentezza e del saper fare”: alle 9 il ritrovo nell’area di Santi Stefani, a Vaste per la successiva partenza per la passeggiata di sette chilometri lungo l’Itinerarium peregrinorum, l’antico tracciato percorso dai pellegrini diretti in Terra Santa, verso l’imbarco dell’antica Castr. Al rientro degustazione di prodotti tipici, laboratorio di pasta fresca e pausa pranzo. Alle 14.30 i laboratori di tamburello e di pizzica ed alle 16 “Racconti di grano” tra scienza, storia e mito.

Ad Ugento visite al museo e al Castello

Ad Ugento, infine, percorso guidato dalla Cripta del Crocifisso lungo via Salentina, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19, con tappe al santuario della luce, chiesa della Madonna delle grazie e Santuario dei SS. Medici. Ci sarà lo stand illustrativo sulla pesca tradizionale, divenuta presidio di Slow food, e l’illustrazione degli antichi metodi di coltivazione. Seguirà la visita guidata nel nuovo museo di Archeologia e presso il Castello. Su via Salentina e in piazza San Vincenzo gli artigiano esporranno le proprie creazioni presentando i metodi di lavorazione.

Pubblicità