Giornata delle malattie rare: luci sui Comuni del Salento, anche a Gallipoli, Casarano, Racale, Tricase, Taurisano….

624
Palazzo di Città illuminato, a Racale

Racale – Si è celebrata domenica 28 febbraio la Giornata mondiale delle malattie rare per ricordare i malati rari, i caregiver e tutta la comunità con i festeggiamenti che, quest’anno, sono stati anticipati di un giorno.

Molti Comuni salentini hanno deciso di illuminare spazi pubblici o monumenti d’interesse per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica e anche Racale ha aderito all’iniziativa col blu che ha rivestito la facciata principale di Palazzo di Città.

In Italia 2 milioni di malati, 1 su 5 è un bambino

In tutto il mondo accendiamo una luce per ricordare le tante persone colpite da Malattie rare – ha commentato il Sindaco Antonio Salsetti –. In Italia sono due milioni, di cui una su cinque è un bambino. Persone, vite, che in questo particolare anno pandemico hanno pagato un prezzo molto alto in termini sanitari, sociali, emotivi. Accendere la luce di un luogo simbolico delle città è un gesto di attenzione e sensibilizzazione. Un gesto che Racale è felice di compiere”.

Il Municipio di Casarano

Fra i Comuni aderenti all’iniziativa anche Gallipoli, che ha illuminato di verde la biblioteca comunale, “uno dei luoghi cardine dell’identità e della cultura gallipolina”, Casarano con la facciata di Palazzo dei Domenicani, sede del Municipio, e Taurisano, con le luci accese sulla Circolare Giotto. Illuminata la loggia barocca del Castello di Andrano e la torre dell’orologio a Castiglione. Luce anche su Palazzo Gallone a Tricase e in molti altri Comuni salentini.