Giornata del mare: Gallipoli c’è con museo, associazioni, uscite in barca, progetto Dinghy e controllo dell’inquinamento

869

Gallipoli – Prima “Giornata nazionale del mare” a Gallipoli domani mattina a partire dalle 9,30. Cuore della manifestazione promossa dalla Lega navale italiana e dalla sezione locale Lni, sarà piazza Imbriani, all’ingresso nella città vecchia. Lì si terranno gli interventi del Sindaco Stefano Minerva (tema Mare e poesia), di Antonio Errico scrittore (il mare nella letteratura del Novecento), di Paola Apollonio (foto) dirigente scolastica (Vecchi e nuovi mestieri del mare), del comandante della Capitaneria di porto Domenico Morello (Sicurezza in mare). Negli intervalli della manifestazione ci saranno le poesie recitate da Ottavia Perrone e Francesco Cortese (foto), le canzoni marinare eseguite dal Coro della Pro loco e dal maestro Enrico Tricarico.

Col Comune hanno collaborato, assicurando un programma piuttosto denso di iniziative, la Pro loco, Zeromeccanico, gli istituti superiori “Quinto Ennio” e “Vespucci”, Amart, Puglia & Mare, Marea e Club velico Le Sirené. Per l’intera giornata il museo del Mare potrà essere visitato gratuitamente. All’Ecoresort Le Sirené si potrà partecipare ad esperienze veliche, mentre dal “Vespucci” ci sarà l’uscita di due barche a vela con simulatore di navigazione, una esibizione di Kayak, lance a remi, monitoraggio di spiagge e delle acque del centro storico. Al “Bellavista” si presenterà il progetto di costruzione di una imbarcazione del tipo Dinghy classico lungo. Nelle scuole infine rappresentanti della Lega navale italiana parleranno dei rischi di inquinamento che il mare corre.