Getta rifiuti e appicca fuoco in campagna, “beccato” dall’assessore

5640

FELLINE. Getta materassi in campagna e appicca fuoco ma l’assessore all’ambiente filma tutto e lo denuncia. È successo nei giorni scorsi a Felline, in contrada “Tajate”, una zona purtroppo nota a tutta la comunità perché teatro, suo malgrado, di diversi sciagurati atti di questo tipo, tanto che, un mese fa, un gruppo di circa 300 cittadini ha raccolto firme e presentato un esposto alla Prefettura, allertando anche i sindaci dei Comuni di Alliste e limitrofi, chiedendo maggiori controlli e sanzioni per evitare e prevenire reati ambientali. È stato l’assessore all’Ambiente Marilù Rega a filmare il soggetto intento a scaricare in campagna un materasso e a denunciarlo per reato ambientale: «Nelle scorse settimane – spiega Rega – mi sono spesso stati segnalati episodi di fuochi in campagna con materiali inquinanti, in seguito ai quali diverse famiglie sono state costrette a chiudersi in casa con porte e finestre sbarrate per evitare di inalare i fumi tossici causati da alcuni balordi, che disprezzano il diritto alla salute altrui per non parlare dei danni causati al nostro ambiente e alle nostre campagne. Per questo – aggiunge l’assessore – non ho perso un secondo: ho filmato la scena ed ho presentato regolare denuncia presso l’ufficio di Polizia municipale».

Il sindaco Renato Rizzo ha già comunicato che il Comune si costituirà parte civile nel provvedimento a carico del malcapitato. Nelle scorse settimane, in alcuni punti del territorio di Alliste e Felline sono state posizionate delle fototrappole a infrarossi a scopo preventivo, “ma – sottolinea Rega – non è sufficiente: è importante la collaborazione da parte di tutti i cittadini ai quali chiedo di denunciare senza timore chi danneggia il nostro ambiente e la nostra salute senza alcun senso civico. Per non parlare degli ingenti costi che ogni anno il Comune sopporta per la raccolta degli ingombranti gettati indebitamente nelle campagne».

Pubblicità