Lecce – “Il geometra ieri, oggi, domani” è l’argomento del convegno in programma sabato 24 novembre a Lecce. A partire dalle 9, presso l’Hotel Leone di Messapia, sulla Lecce-Cavallino, tecnici ed esperti del settore si confronteranno sui temi più attuali, dalle nuove competenze alla formazione, dal mercato del lavoro all’evoluzione della professione. L’appuntamento formativo è organizzato dal Collegio di Lecce con il patrocinio di Ance Puglia e del Consiglio nazionale e della Cassa previdenza di categoria.

Il presidente Ratano «Apriamo una riflessione, oggi quanto mai necessaria, sul futuro della professione e lanciamo una serie di proposte riguardanti la riforma del percorso formativo nelle scuole, negli istituti Cat , Costruzione, Ambiente e territorio, e nelle università convinti – afferma Luigi Ratano, presidente dei geometri salentini – della necessità di istituire anche nell’Università del Salento un corso di laurea professionalizzante per geometra, oggi attivato in via sperimentale solo in alcuni atenei italiani».

Attestati di merito ai geometri impegnati nelle zone terremotate Accanto alla partecipazione del ministro del Sud Barbara Lezzi, sarà presente anche il nuovo Prefetto di Lecce Maria Teresa Cucinotta che consegnerà gli attestati di merito ai geometri salentini che hanno prestato servizio volontario delle aree del Centro Italia colpite dal terremoto. Si tratta di tecnici che hanno frequentato il corso di alta formazione organizzato dal Collegio con il Dipartimento della Protezione civile nazionale e l’Associazione geometri Protezione Civile, Agepro”. Del gruppo fanno parte Giuseppe Bondì (di Galatone), Fabio D’Elia (Gallipoli), Osvaldo Fabio Fersini (Castrignano del Capo) , Nicola Passaseo (Salve), Giuseppe Greco (Veglie), Giacinta Muccio (Campi), Valentina Sticchi (Tricase), Mattia e Alberto Trotto (Otranto).

Pubblicità

Commenta la notizia!