Gemini (Ugento): la festa di San Francesco cambia programma, causa maltempo

3234
Processione di San Francesco a Gemini
Processione di San Francesco a Gemini

Gemini (Ugento) – Paese in festa da giovedì 3 a domenica 6 ottobre per rendere omaggio al patrono San Francesco d’Assisi. Con alcune modifiche al programma iniziale, causa maltempo.

Processione e concerto di pizzica rinviati

Il giorno della vigilia, giovedì 3 ottobre, alle ore 18 c’è la messa in piazza Caduti. La processione delle 18,45, prevista per giovedì, è spostata a venerdì 4, stessa ora: partenza e arrivo in piazza Regina Elena, percorrendo le vie della frazione di Ugento. Al rientro della processione panegirico in onore del santo, bacio della reliquia e alle 23 spettacolo di fuochi d’artificio.

Mattia Ciullo
Mattia Ciullo

Spostato invece a domenica 6 ottobre (ore 21 in piazza Regina Elena) il concerto di musica popolare salentina con il Mattia Ciullo ensemble (da Taurisano e dintorni), che era previsto per giovedì e ora chiuderà il programma dei festeggiamenti.

Ancora musica con la Vasco tribute band

Venerdì 4 ottobre nella chiesa di San Francesco si celebrano le messe alle ore 7, 10,30 e 17,30. Durante la giornata, inoltre, suonerà il complesso lirico-sinfonico “Terra d’Otranto” diretto dal maestro Irene Corciulo.

Sabato 5 il concerto di Vasco rock show, tribute band di Vasco Rossi, sul palco dalle ore 21.

A illuminare le strade per tutta la durata della festa le luminarie dei Fratelli Parisi (di Taurisano).

Una festa per tutti e l’attualità di San Francesco

Don Mimmo Ozza

Luigi Cino, coordinatore del Comitato festa, commenta: “Anche quest’anno abbiamo cercato di programmare una bella festa, sperando di poter accontentare quasi tutte le fasce d’età. Sappiamo che questa è un’impresa molto difficile, ma noi del Comitato ci mettiamo il cuore e anche di più”.

E il parroco don Mimmo Ozza sottolinea l’attualità del messaggio di San Francesco: “Più che mai San Francesco è annuncio di speranza in questo nostro tempo votato al disordine, allo sconforto e alla disperazione, in questa società che ha rinnegato Dio per smarrirsi nel deserto di una illusoria libertà”.