Gemini (Ugento) – Avranno luogo martedì 30 ottobre alle ore 15 nella chiesa di Gemini i funerali di nonna Luce Daniele, scomparsa ieri sera all’età di 103 anni.  «La nostra vita sarebbe stata molto diversa se non l’avessimo avuta al nostro fianco per così tanto tempo. Ci ha insegnato i valori più veri della vita e mancherà molto a tutti noi», fa sapere il nipote Vincenzo Coppola. Lo scorso  17 giugno l’intera comunità si strinse attorno a nonna Luce per festeggiare il suo 103° compleanno. Quanti hanno avuto modo di conoscerla la ricordano come una  lucida e combattiva.

Nata a cavallo della Grande guerra, Luce ha vissuto per tutta la vita a Gemini dove, a 22 anni,  sposò Vincenzo Coppola (scomparso nel 1997). Una storia d’amore lunga e travagliata segnata dalla guerra. A raccontarla, l’estate scorsa, fu proprio lei con occhi pieni di nostalgia. «Ci amavamo e volevamo stare insieme. Vincenzo andò a depositare “le carte” al Comune: era tutto pronto per il matrimonio ma quando tornò mi disse che non potevamo più sposarci perché, da lì a poco, sarebbe dovuto partire per la guerra. Fu un giorno molto triste. Dopo due mesi tornò a casa, ci sposammo e nacque il nostro primo figlio Salvatore». Ma la guerra dura più del previsto e Vincenzo viene richiamato per la seconda volta alle armi e parte per Pola (Trieste). Luce, però, non si perde d’animo, si rimbocca le maniche, compra piccoli fazzoletti di terra dal Feudo di Ugento e cresce il suo primogenito, cui seguirono Francesco e Antonietta.

Pubblicità

Commenta la notizia!