Gara di pesca a bolentino, l’associazione non vedenti chiude a Gallipoli la seconda edizione

3050

GALLIPOLI. Lo sport per favorire l’integrazione sociale e migliorare la qualità della vita delle persone diversamente abili. Con questo intento,  sabato 28 Giugno, si è svolta nello specchio d’acqua gallipolino  la seconda edizione della gara di pesca a bolentino riservata a non vedenti e ipovedenti. L’iniziativa è  ideata e organizzata dal coordinatore regionale Bruno Mangia con l’aiuto di Giorgio Russo, di Matino, neo presidente Provinciale dell’associazione non vedenti e ipovedenti Anpvi Onlus, con il contributo dei soci  della Lega Navale di Gallipoli con il suo presidente Pantaleo Bacile, che hanno messo a disposizione le imbarcazioni ed il loro tempo libero.

Otto i partecipanti che con l’aiuto di tanti volontari hanno trascorso una giornata serena di sport e divertimento,  primo classificato Saul Casciano, seguito da Bruno Mangia e Teresa Mangia .  Hanno dato il loro contributo anche l’Associazione Nazionale Carabinieri, con il presidente Giorgio Giaffreda e altri soci, in qualità di accompagnatori volontari dei non vedenti, la Capitaneria di Porto  e l’artista Carlo Solidoro, con una personale di dieci opere dei suoi quadri tattili, dal titolo “Mani per Vedere”, che ha riscosso apprezzamento tra i partecipanti.

La premiazione è stata fatta da Sergio Blasi, Consigliere Regionale Partito Democratico, presso l’agriturismo Agrimat di Alezio.  “E’ volontà degli organizzatori promuovere altre iniziative simili che siano di aiuto per l’integrazione dei disabili, nella convinzione che essi possano essere all’altezza dei normodotati anche in attività che, a prima vista, potrebbero sembrare loro precluse”.