Gallipoli, parte – primo in Puglia – l’Ambito sociale per il Reddito di dignità

3152
Silvia Coronese
Silvia Coronese

GALLIPOLI. Dalla firma del Patto di inclusione sociale dello scorso 6 marzo all’avviamento del programma Red (reddito di dignità) dopo tre mesi: l’Ambito sociale territoriale di cui Gallipoli è capofila, ha tagliato per primo il traguardo in Puglia ad attivare operativamente la misura che consente di entrare – sia pure temporaneamente – nel mondo del lavoro secondo la legge emanata dalla Regione. Azioni di pubblica utilità, come la pulizia della Spiaggia della Purità – su quest’ultima, ad integrazione del servizio svolto dalla preesistente associazione – o la pulizia degli immobili comunali: a partire dalle 6 del mattino, dal 5 giugno fino alla metà di settembre, saranno quotidianamente garantiti dalle persone chiamate a svolgere il tirocinio impegnati nei 32 interventi sociali attivati in città fino ad arrivare ad un totale di 117 per l’intero Ambito sociale entro la prossima settimana. Commenta l’assessore alla Felicità Silvia Coronese (foto): “Per me, indubbiamente, è una grande soddisfazione aver concretizzato la misura del Red: grazie a ciò, 117 persone iniziano ufficialmente a lavorare. Continueremo, nel corso della stagione estiva, a portare avanti l’attività promozionale affinché sempre più privati possano redigere progetti, non solo a Gallipoli ma a copertura di tutti i paesi che appartengono all’Ambito. Un doveroso grazie all’Ufficio preposto, in particolare alla dott.ssa Maria Caiffa che è riuscita a coordinare il lavoro delle assistenti sociali. Un lavoro straordinario, non solo per questo risultato tangibile, ma per tutto il lavoro che vi è dietro e che in pochi immaginano. Con il Red – conclude l’assessore – non tutti i beneficiari avranno il massimo del vantaggio economico, ma la misura che permette di reinserirsi nel campo lavorativo e di dimostrare il proprio valore. Oltre che una soddisfazione economica, vi è dunque quella morale perché il lavoro è anche dignità”.