Gallipoli, nuovo Consiglio di amministrazione per la confraternita di Santa Maria della Purità: il priore è Mino Maggio

2785
Il priore Mino Maggio, con il padre spirituale monsignor Piero De Santis

Gallipoli – La confraternita di Santa Maria della Purità ha eletto il suo nuovo Consiglio di amministrazione: al vertice per il prossimo quinquennio (2019/2024) si riconferma il 45enne Mino Maggio, che ha ottenuto 197 preferenze su 218 votanti.

Il commento del neoeletto priore. Commentando i risultati pressoché plebiscitari della votazione, il neoeletto priore Maggio non nasconde la soddisfazione: “È un bel risultato, dimostrazione anche di compattezza e di apprezzamento per il lavoro svolto nel precedente quinquennio”, dichiara.

Gli altri membri del Consiglio. Ad affiancare Maggio nel Consiglio di amministrazione ci saranno Antonio Carretta e Stefano Piccolo (rispettivamente primo e secondo assistente), oltre ai consiglieri Luca Rizzello e Cosimo Furio. Nei prossimi giorni si conosceranno i nomi del segretario e del tesoriere.

La venerazione per la Madonna della Purità risale alla seconda metà del XVII secolo, con il riconoscimento della confraternita degli “scaricatori di porto” da parte del vescovo di Gallipoli, monsignor Montoya (tra il 1662 e il 1665). Allo stesso periodo risale anche la costruzione dell’oratorio che s’affaccia sull’omonima spiaggia, nel centro storico. L’abito confraternale è composto da tunica e cappuccio di tela bianca, con cordone rosso e mozzetta giallina orlata di rosso con macchetta riproducente l’immagine di Maria SS. della Purità e Santa Cristina.

L’oratorio confraternale della Purità

Fra le iniziative promosse dalla confraternita della Purità, particolarmente suggestiva e partecipata è la processione del Cristo morto e della Desolata, che dopo aver percorso durante l’intera notte le vie della città, rientra nell’oratorio confraternale della Purità, verso le 10 del mattino del sabato santo. E sempre curata dalla confraternita è la venerazione e la processione della protettrice di Gallipoli, Santa Cristina, il 24 luglio.