Gallipoli: notte ferragostana di super lavoro al Pronto soccorso, in media con l’anno scorso. Allarme per uno scontro tra auto

3984
Pronto soccorso di Gallipoli
Pronto soccorso di Gallipoli

Gallipoli – Notte di Ferragosto di intenso lavoro al Pronto soccorso dell’ospedale “Sacro Cuore”: i due medici di guardia e i quattro infermieri in servizio hanno avuto il loro bel da fare, alle prese con emergenze di vario genere ma nessuna per fortuna gravissima.

“Tutti i pazienti sono stati regolarmente assistiti”, assicura la dottoressa che risponde al telefono al cronista. Restando nella media del periodo, anche rispetto al Ferragosto dello scorso anno, il lavoro non è affatto mancato, tutt’altro. Particolare apprensione ha uscitato l’arrivo in codice rosso dei tre feriti in uno scontro frontale sulla Alezio-Sannicola. I sanitari hanno riscontrato traumi ed alcune fratture ma non in pericolo di vita.

Molti i giovani giunti in Pronto soccorso, chi per intossicazione da alcool, chi per traumi vari, ma anchein questo specifico settore non si sono registrati né picchi né cali (come in tanti s’aspettavano). Diversi anche i malori tra le persone anziane accentauti dalle alte temperature, e molte le consulenze pediatriche, soprattutto per coliche addominali, con genitori in crisi d’ansia al seguito.

Pubblicità

Al netto delle immancabili lamentele, dovute più che altro alle attese, la notte appena passata si può dire archiviata positivamente per quanti hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari di Gallipoli. Il Pronto soccorso ha retto l’urto al meglio delle proprie possibilità.

Pubblicità