Gallipoli, messa solenne per i 40 anni di sacerdozio di don Salvatore Leopizzi e il completamento dei lavori alla chiesa di Sant’Antonio

1988
La chiesa di Sant’Antonio a Gallipoli

Gallipoli – Messa solenne presieduta dal vescovo della diocesi di Nardò-Gallipoli monsignor Fernando Filograna lunedì 28 dicembre alle ore 18,30, presso la chiesa di Sant’Antonio, su lungomare Galilei: si festeggia sia il completamento dei lavori della chiesa che il 40mo anniversario dell’ordinazione sacerdotale del parroco don Salvatore Leopizzi.

Iniziati nel dicembre di due anni fa grazie ai fondi dell’8 per mille, i lavori sono costati circa 909mila euro, cui si sono aggiunti altri 47mila 500 euro da contributi dei parrocchiani per spese sopravvenute e non contemplate nel capitolato dei lavori.

Chiesa a nuovo: su cosa si è intervenuti

Gli interventi principali sulla chiesa hanno comportato il recupero strutturale interno ed esterno dell’intero edificio, il risanamento conservativo delle facciate, l’installazione di nuovi pluviali, la demolizione e il rifacimenti dei solai.

Sono stati altresì interamente rifatti l’impianto elettrico, idrico e sanitario, quello di amplificazione e di riscaldamento. Messo a nuovo anche il campanile e restituita al culto la vecchia campana, rimasta muta per lunghi anni.

Andati ben oltre le previsioni anche a causa del lockdown, i lavori sono stati eseguiti dalla ditta Valentino Nicolì (di Lequile), sotto la supervisione dell’ingegnere Giorgio Rocco De Marinis (di Ruffano), incaricato diocesano della Bce (Banca centrale europea). Progettista e direttore dei lavori è stato l’ingegnere gallipolino Davide Di Girolamo.

Festa per don Salvatore

Don Salvatore Leopizzi

Don Salvatore Leopizzi, 67 anni di Gallipoli, già docente di storia e filosofia nei licei e consigliere nazionale di Pax Christi, è stato ordinato sacerdote la sera del 28 dicembre 1980 dal vescovo dell’antica diocesi di Gallipoli monsignor Pasquale Quaremba.

Fratello del compianto don Pippi Leopizzi (scomparso nell’aprile 2016), don Salvatore ha iniziato la sua attività pastorale nella parrocchia Santa Maria delle Grazie a Sannicola, per poi tornare a Gallipoli, al santuario del Canneto. Oggi è parroco presso la chiesa gallipolina di Sant’Antonio, che guida da oltre 15 anni.