“Gallipoli, le storie” torna e racconta l’ipogeo di Palazzo Granafei, con lo storico Elio Pindinelli

485
Elio Pindinelli

Gallipoli – Nuovo appuntamento sul Web per “Gallipoli, le storie”, il nuovo format proposto dall’assessorato alla Cultura del Comune di Gallipoli per permettere di scoprire, in pochi minuti, le bellezze della città.

Dopo il primo episodio dedicato alla Cattedrale di Sant’Agata, con mons. Piero De Santis, da venerdì 4 dicembre sarà sui canali social del Comune la puntata dedicata al frantoio ipogeo di Palazzo Granafei con lo storico Elio Pindinelli.

Il format

“Gallipoli, le storie” è stato pensato con 20 episodi  interamente online nella prima “stagione”, con storie da cinque minuti ciascuna, per un numero di stagioni potenzialmente “infinito” con racconti provenienti da strade e corti, attraverso chiese e frantoi.
Elio Pindinelli è da oltre 40 anni appassionato operatore culturale, autore di numerosi saggi e iniziative editoriali, socio ordinario della Società di storia patria per la Puglia, vice presidente della Società storica di Terra d’Otranto e presidente dell’associazione “Gallipoli nostra”. 
Attraverso una narrazione collettiva, il format si propone di scavare nell’immaginario cittadino ricostruendo una sorta di carta d’identità della città attraverso gli occhi e i cuori di chi la vive quotidianamente e ne custodisce i saperi e i tesori: in sostanza “pillole” di Gallipoli in grado, grazie al Web, di arrivare ovunque. Le riprese, iniziate a settembre, sono state effettuate nel rispetto della normativa anti-covid.

 

«Continueremo a raccogliere e a raccontare tutti gli aneddoti nel corso del tempo, non ci limiteremo ad un numero limitato di episodi. La puntata lanciata la scorsa settimana ha avuto un clamoroso successo quindi questo fa capire che siamo sulla strada giusta», spiega il sindaco Stefano Minerva.