Gallipoli, il Tar sospende la sanzione dei vigili ad un ristorante: “Il carrellino delle portate non è occupazione di suolo pubblico”

2317

Gallipoli – Il carrellino per il trasporto delle portate posto fuori del suolo in concessione “non può essere considerato occupazione di suolo pubblico”, ed il Tar di Lecce sospende la sanzione applicata dai vigili urbani al ristorante “Il Pettolino” di Gallipoli.

In seguito ad un controllo operato lo scorso 21 agosto, alle 20 di sera, gli agenti della municipale ritennero illegittima la presenza del tavolo in legno in questione, con due ruote delle dimensioni di 0,70 x 1,40 fuori l’occupazione del suolo concessa, elevando una sanzione e la sospensione per quattro giorni dell’utilizzo della pedana esterna.

Sanzione sospesa

Oggi i giudici amministrativi hanno accolto la domanda di sospensione cautelare avanzata dal ristorante tramite l’avvocato Daniele Montinaro, dando ragione al locale (il 13 ottobre è prevista la decisione in Camera di consiglio). «Premesso che “Il Pettolino” è addirittura autorizzato per una seconda occupazione di suolo pubblico sul marciapiede prospiciente il bastione di lungomare e che non ha mai per ora inteso utilizzare – spiega il legale – gli agenti hanno valutato un “bancone con ruote” di 0,98 mq (meno un un metro quadrato!) e cioè il classico carrello da servizio per il trasporto delle portate e per l’apparecchiatura tra i tavoli che peraltro si utilizza ancor di più in tempo di covid per ragioni di sicurezza, come una violazione dell’occupazione di suolo pubblico che meritava quattro giorni di stop dell’attività».